L’Additive Manufacturing in fiera a Francoforte

Formnext, la manifestazione di riferimento a livello mondiale per l’additive manufacturing la cui edizione 2019 si terrà dal 19 al 22 novembre a Francoforte sul Meno, in Germania, si conferma in grande crescita. A sei settimane dall’inizio della manifestazione, risultano iscritti alla fiera oltre 740 espositori, con un aumento del 17% rispetto all’anno precedente. Anche la superficie espositiva lorda – oltre 50.000 m² – è superiore del 35% rispetto a quella di Formnext 2018. Cifre queste che fanno di Formnext la fiera tecnica in più rapida crescita in Europa.

Per dare spazio alla crescita, Formnext 2019 si svolgerà quest0anno per la prima volta nei padiglioni 11 e 12, la parte più moderna del quartiere fieristico di Francoforte.

“Con un’ampia gamma di soluzioni e argomenti speciali consolidati e completamente nuovi, Formnext 2019 rappresenta ancora una volta il punto di riferimento mondiale per la produzione additiva e la moderna produzione industriale”, commenta Sascha F. Wenzler, Vice Presidente di Mesago Messe Frankfurt, l’organizzatore della manifestazione.

Formnext ospita il variegato mondo della produzione additiva e dei processi di Additive Manufacturing, dal software, alla digitalizzazione, al pre-processo, alle soluzioni per la produzione, al post-processo, alla finitura superficiale passando per le soluzioni a salvaguardia della qualità e per le tecnologie di misura.

L’élite dell’Additive in fiera

A Formnext 2019 sarà presente l’élite mondiale del settore, con espositori provenienti da 34 nazioni. Tra di loro ci saranno leader di mercato come 3D Systems, Additive Industries, Addup, Arburg, Arburg, BigRep, Carbon, Carbon, Desktop Metal, DMG Mori, Envisiontec, EOS, ExOne, Farsoon, Formlabs, GE, HP, Keyence, Markforged, Materialise, Matsuura, Prodways, Renishaw, Ricoh, Siemens, Sisma, SLM Solutions, Stratasys, Trumpf, Voxeljet, XJet e molti altri.

Oltre ai grandi nomi che confermano la loro presenza in fiera, quest’anno ci saranno 285 nuovi espositori provenienti da 29 paesi che presenteranno per la prima volta a Formnext i loro prodotti e servizi.

Con circa il 55%, la percentuale di espositori internazionali riflette l’importanza globale di Formnext. Le maggiori nazioni espositrici dopo la Germania sono la Cina, gli Stati Uniti, la Francia, l’Italia, il Regno Unito, la Spagna e i Paesi Bassi.

Gli espositori offriranno le soluzioni, i prodotti e i servizi più recenti e forniranno consulenza su una vasta gamma di applicazioni industriali di stampa 3D in diversi settori e industrie utilizzatrici, dall’ingegneria meccanica, automobilistica, aerospaziale, dentale e medicale, all’edilizia, all’Oil & Gas, alla cantieristica navale e alla gioielleria.

Dal metallo ai compositi

Tra i nuovi espositori che presenteranno le loro soluzioni a Formnext figurano gruppi internazionali come 3M Advanced Materials, Bosch Rexroth, Covestro, Evonik, Mitsubishi, Thyssenkrupp Materials e Xerox. Saranno inoltre rappresentate molte aziende giovani e innovative provenienti da tutto il mondo.

Accanto ai numerosi sviluppi nell’industrializzazione dell’additive manufacturing, il settore sta tornando a concentrarsi sulle materie plastiche. Ciò è dovuto, in parte, a nuovi metodi di produzione, ma anche a un significativo aumento delle prestazioni delle macchine e allo sviluppo di nuovi materiali che aprono nuove applicazioni che potrebbero potenzialmente consentire la sostituzione di componenti metallici.

C’è stato anche uno sviluppo dinamico nel post-trattamento, che è fondamentale per il continuo sviluppo industriale della produzione di additivi. “Qui molte aziende dei settori industriali tradizionali hanno colto le opportunità di mercato e sviluppato prodotti e tecnologie molto interessanti”, afferma Wenzler.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 1090 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest