Qualcomm e Siemens sviluppano il primo network 5G privato standalone

Qualcomm Technologies e Siemens hanno completato un progetto proof-of-concept nel laboratorio del Siemens Automotive Test Center a Norimberga, dimostrando l’utilizzo del primo network 5G privato standalone (SA) in un reale contesto industriale nella banda da 3.7-3.8GHz. Questo permette di testare e sviluppare soluzioni che l’industria sarà in grado di utilizzare con la prossima release 16 dello standard 5G.

Il Siemens AGV e il 5G Modem-RF System di Qualcomm Technologies

Il proof-of-concept consentirà a Siemens e Qualcomm di testare e valutare tecnologie industriali attualmente disponibili come OPC UA e Profinet, risolvere problemi e trovare soluzioni per il futuro delle applicazioni wireless private in ambito industriale. In Germania, le reti private possono utilizzare lo spettro locale a banda larga da 3,7-3,8 GHz, che era stato riservato all’uso industriale nelle installazioni locali. Queste reti private consentono ai siti industriali di controllare e gestire le proprie reti come meglio credono, consentendo un’elevata affidabilità, una bassa latenza e la possibilità di riconfigurare la rete per adattarla alle mutevoli esigenze e, allo stesso tempo, di conservare i dati in loco per una maggiore sicurezza.

Qualcomm ha installato dispositivi di test industriali 5G insieme ad una rete di test 5G standalone che include una rete centrale 5G e una stazione base 5G con testa radio remota. Siemens ha fornito la configurazione industriale vera e propria, compresi i sistemi di controllo Simatic e i dispositivi IO,  e i device industriali, come veicoli a guida autonoma (AGV).


“Siamo entusiasti di annunciare il progetto di collaborazione con Siemens per i network 5G privati. Il programma fornirà importanti insight che entrambe le aziende potranno sfruttare per futuri utilizzi e segna un passo fondamentale verso l’integrazione del 5G nell’automazione industriale“, ha commentato Enrico Salvatori, Senior Vice President, Qualcomm Europe e President, Qualcomm Europe/MEA. “La combinazione delle nostre conoscenze in campo di connettività 5G con il profondo know-how del settore di Siemens ci aiuterà a dispiegare tecnologie, definire soluzioni e lavorare per rendere realtà il futuro dell’industria smart”.

“Il 5G industriale è la porta d’ingresso per tutte le reti wireless in ambito produzione, manutenzione e logistica. La possibilità di scambiare una vasta quantità di dati, la trasmissione ultra affidabile e latenze estremamente basse permetteranno aumenti significativi in termini di efficienza e flessibilità nel settore industriale”, ha aggiunto Eckard Eberle, CEO of Process Automation di Siemens. “Siamo entusiasti di aver attivato questa collaborazione con Qualcomm Technologies, così da poter essere in grado di guidare lo sviluppo e l’implementazione di network 5G nel settore industriale. La nostra esperienza decennale nel settore industriale, combinata con il know how di Qualcomm Technologies, sta preparando la strada per l’avvento delle reti wireless nella fabbrica del futuro”.

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

    Valentina Repetto ha 78 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Valentina Repetto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.