Tecnologie al servizio della macchina adattiva: le novità B&R agli SPS Italia Digital Days

Nella tre giorni degli SPS Italia Digital Days B&R presenterà le tecnologie per la macchina adattiva, pensate per consentire agli utilizzatori di raggiungere una produzione sostenibile, multidimensionale, rispondendo alle esigenze di un mercato consumer in rapida evoluzione.

Sono 3 gli appuntamenti B&R in calendario. Il 25 maggio alle ore 14:45, nell’ambito del convegno scientifico sull’Additive Manufacturing, si terrà la presentazione “Quando l’automazione industriale incontra la stampa 3D”, realizzata in collaborazione con Roboze. I relatori saranno Andrea Corbelli, Area Manager Centro e Sud Italia di B&R, e Davide Schiena, Head of Application Engineering & Customer Success di Roboze.

Per sfruttare appieno la stampa 3D, questa deve assicurare standard qualitativi e ripetibilità. Deve essere integrata con il sistema produttivo e interconnessa al workflow aziendale. Questo consente la gestione totale del processo con controllo di tutte le variabili coinvolte in modo da registrare, analizzare e monitorare tutti i dati di ogni singola stampa e agire in concerto con il resto della fabbrica e gli ordini di produzione.

Ecco come l’adozione di un sistema di controllo industriale evoluto, oltre alle prestazioni e massima affidabilità, garantisce una estrema scalabilità e flessibilità in termini sia di hardware sia di software.

Il 26 maggio alle ore 15:30 sarà invece la volta del Workshop “Via alla produzione multidimensionale con Acopos 6D” con Dario Rovelli, Head of Product Management – Motion & Mechatronic Systems, Davide Poli, Global Account Manager, e Luca Dallari, Application and support engineer.

Acopos 6D, il rivoluzionario sistema di movimentazione navette a levitazione magnetica, consente di spostare liberamente i singoli prodotti attraverso la macchina. Sono finiti i giorni in cui i sistemi di movimentazione convenzionali imponevano tempistiche rigidamente ancorate a un processo di produzione sequenziale. Acopos 6D è ideale per la produzione di piccoli lotti con frequenti cambi di design e dimensioni da un prodotto all’altro.

Il programma di B&R si concluderà poi il 27 maggio alle ore 10:00 con la presentazione “La via per la swarm production” all’interno sessione dedicata a robotica e meccatronica. Il relatore sarà Davide Poli, Global Account Manager/Sales Engineer.

Le nuove abitudini dei consumatori forzano una produzione di massa dove i lotti sono sempre più piccoli e i prodotti sempre più personalizzati.

Per far fronte a questa personalizzazione di massa le linee devono essere più che flessibili, devono essere adattabili a nuovi prodotti e nuovi processi, svincolandosi dalla rigida sequenzialità che oggi domina le fabbriche. Cosa comporta questo per i costruttori di macchine? In questa sessione, si vedranno le tecniche e le tecnologie abilitanti per una manifattura adattiva: visione, simulazione, robotica, track… fino alla swarm production con l’ultima evoluzione delle tecnologie di movimentazione intelligente che sfruttano la tecnologia della levitazione magnetica e tutti i suoi vantaggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.