Una soluzione Industrial Ethernet per trasferire dati fino a 1,7 km con un singolo cavo

Analog Devices ha ampliato la sua offerta di prodotti per l’Industrial Ethernet ADI Chronous con nuove soluzioni pensate per la connettività a lungo raggio, dall’edge al cloud. I nuovi prodotti prevedono la configurabilità in tempo reale, un minore consumo energetico e un utilizzo ottimizzato degli asset.

Le nuove offerte ADI Chronous supportano lo standard Ethernet di livello fisico 10BASE-T1L e consentono nuovi flussi di dati provenienti dai nodi periferici delle aree remote e pericolose negli impianti di processo e di produzione. Questi dati, in precedenza non disponibili, possono ora essere accessibili in modo continuo attraverso la rete e utilizzati per valutare fattori come la salute degli asset, l’utilizzo delle materie prime e i parametri di processo che consentono una produzione più sostenibile.

“Molti edifici e impianti di processo necessitano di un costante intervento manuale in loco da parte del personale di servizio e combattono con la limitata capacità di ottimizzare gli asset a livello aziendale”, ha dichiarato Mark Barry, General Manager, Automation and Energy di Analog Devices. “Fornendo soluzioni Industrial Ethernet a lungo raggio conformi allo standard Ethernet 10BASE-T1L, consentiamo ai nostri clienti di ottenere comunicazioni affidabili su distanze molto più lunghe, coprendo l’ultimo miglio di connettività. Questo abilita davvero i benefici della digitalizzazione attraverso un accesso ininterrotto ai dati dei dispositivi edge e un migliore controllo degli asset remoti”.

Le più recenti soluzioni di ADI Chronous permettono ai clienti di ridurre il consumo energetico negli edifici e la loro impronta di carbonio complessiva attraverso un migliore controllo dei parametri.

Le soluzioni Industrial Ethernet ADI Chronous ADIN1100 e ADIN1110 possono trasferire dati su 1,7 chilometri (un aumento significativo rispetto ai precedenti standard Ethernet) attraverso un singolo cavo twisted pair Ethernet, che aiuta a ridurre spazio, peso e costi. Questi cavi sono più leggeri e flessibili rispetto ai tradizionali cavi Ethernet e possono essere dislocati nell’infrastruttura di cablaggio esistente, riducendo i costi e la complessità della messa in servizio.

Le nuove soluzioni Industrial Ethernet sono proposte in due opzioni flessibili: MAC PHY e PHY. Il MAC PHY (ADIN1110) permette di ottenere sistemi con i più bassi consumi del settore, il che rende più semplice il retrofit per Ethernet nei sensori di campo o negli attuatori e mantiene l’investimento pregresso nel software e nella tecnologia del processore. Il PHY (ADIN1100) fornisce interfacce Ethernet standard e supporta l’uso in progetti più complessi come gli sviluppi degli switch di campo o i building controller.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e si è affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è una testata del Network Digital360 diretta da Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.