Aziende e sicurezza informatica nel 2022: perché è importante impostare una corretta strategia di backup

©TierneyMJ_shutterstock.com

In un mondo sempre più digitalizzato e interconnesso sulla rete, la sicurezza digitale è sempre più importante e centrale. Il contesto aziendale non fa eccezione: salvaguardare l’integrità, la riservatezza e la disponibilità dei dati è particolarmente vitale in tale ambito.

Tuttavia, non sempre le imprese sono preparate ad affrontare tale sfida: è il caso delle aziende italiane, che sempre più spesso si trovano a fronteggiare attacchi di cyber criminali, malware, ransomware e altre minacce informatiche senza avere gli strumenti adeguati per rispondere in modo efficace. Nonostante l’utilizzo sempre più massiccio di database, software e app, molte imprese italiane non hanno protocolli di sicurezza sufficientemente efficaci per sostenere le nuove sfide della sicurezza informatica.

Il primo passo per la sicurezza dei dati

In azienda, non sempre è facile tenere d’occhio i pericoli informatici sui vari fronti. Tuttavia, esistono alcuni pilastri nella protezione dei dati aziendali che rappresentano le fondamenta per una buona sicurezza informatica: il primo, è senza dubbio il backup.

Questo strumento è diventato negli ultimi anni ancora più centrale dall’entrata in vigore del GDPR: l’articolo 32 recita, infatti, che “il titolare deve mettere in atto misure adeguate per garantire la sicurezza dei dati”. Questo aspetto è particolarmente importante per le piccole e medie imprese, che a differenza delle grandi aziende, maggiormente strutturate, spesso sono sprovviste di protocolli di gestione del backup.

Come funziona un sistema di backup

La struttura basilare del backup è semplice: una copia di determinati file viene posizionata in un secondo sito. È questo l’elemento centrale del funzionamento del backup: la copia dei file deve essere salvata in una sede diversa rispetto a quella dei file originali. Questa localizzazione può essere fondamentalmente di due tipi:

  • On-premise: questa soluzione di back-up consiste nell’archiviazione locale dei dati su dischi rigidi, server e NAS. Il backup on-premise offre una grande velocità di risposta, ma può essere soggetto a instabilità dovute alla rottura dei supporti fisici su cui è basata.
  • In cloud: il backup in cloud è un’opzione più innovativa, e meno dispendiosa per le aziende in quanto non richiede componenti hardware. Scegliendo questa opzione, i dati vengono infatti archiviati in un data center esterno formato da più server.

Perché oggi il backup è così importante in Italia

Sono molte le minacce che oggi le aziende italiane devono affrontare per quanto riguarda la conservazione dei dati. Con l’aumento dello smart working, la crescita degli attacchi informatici che hanno approfittato del lavoro fuori dalla scurezza dei network aziendali è stata drammatica, rendendo ancora più urgente l’implementazione di un buon sistema di backup.

Secondo dati relativi al 2021, gli attacchi ransomware in Italia sono aumentati del 144%, contro il 20% a livello globale e la minaccia di attacchi ransomware, le violazioni di dati o le lunghe sospensioni dei sistemi IT sono in cima alla classifica dei rischi temuti dalle aziende sia a livello globale sia in Italia.

Questo indica delle importanti carenze nel contesto aziendale italiano, che devono essere affrontate innanzitutto a partire dal miglioramento dei sistemi di backup delle imprese. Le PMI, soprattutto, non possono più sottovalutare i rischi che provengono da un ambiente aziendale sempre più digitale: è necessario aumentare la consapevolezza di tali minacce e degli strumenti a disposizione delle imprese per contrastarle in modo efficace. Accanto alle varie risorse informatiche, infatti, l’elemento cruciale per la sicurezza digitale in azienda rimane la consapevolezza dei rischi che una realtà di impresa può incontrare nella sua attività quotidiana. È proprio a partire da questa consapevolezza che si possono valutare adeguatamente i rischi e rispondere così in modo efficace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Contenuto sponsorizzato

I contenuti sponsorizzati rappresentano uno dei metodi più efficaci per promuovere sui siti editoriali il proprio brand e le caratteristiche dei prodotti/servizi offerti. Per conoscere costi e condizioni, visita la nostra pagina dedicata www.innovationpost.it/advertising o contattaci all'indirizzo advertising@innovationpost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.