Analog Devices parteciperà all’Hannover Messe con soluzioni di rilevamento smart, connettività edge e robotica

Soluzioni di connettività Edge intelligente, controllo di qualità basato su AI e sensori, robotica intelligente e soluzioni per la sostenibilità: sono alcune delle demo che Analog Devices (ADI) porterà all’Hannover Messe, in programma dal 30 maggio al 2 giugno.

Nel suo stand espositivo (Padiglione 9 – Stand H23), ADI presenterà le sue ultime soluzioni per la digitalizzazione di fabbriche, processi e imprese di costruzione. I visitatori potranno scoprire come la tecnologia ADI sta portando intelligenza, consapevolezza situazionale e connettività in fabbrica e in molti altri ambiti.

Tra i prodotti in esposizione, ci saranno funzionalità che gli utilizzatori possono combinare per connettere senza problemi il proprio network edge al cloud, sfruttando al tempo stesso misurazioni chiave e informazioni basate sui dati relativi ai propri asset, come Ethernet Chronous, le tecnologie di interfaccia IO-Link e le tecnologie di switch Ethernet.

Nello stand saranno presenti anche soluzioni di AI guidata dai sensori per un migliore controllo della qualità, come OtoSense, che fornisce intelligenza ai margini di qualsiasi linea di produzione, acquisendo informazioni sui pezzi fabbricati e sui processi produttivi come componente essenziale nella digitalizzazione della produzione.

Grazie alla combinazione di rilevamento, elaborazione edge e connettività Ethernet, questa dimostrazione illustrerà come la tecnologia OtoSense di ADI consenta di tradurre i dati relativi a vibrazioni e suoni in informazioni smart e fruibili in un sistema robusto e low cost, in un ambiente controllato dall’automazione industriale.

Un’altra demo sarà incentrata sull’utilizzo dei dati per una maggiore sostenibilità. Grazie a una combinazione di sensori di fumo e di visione, input/output (IO) configurabili via software e connettività Ethernet, questa dimostrazione descrive un sistema in grado di unificare le fonti di dati, consentendo ai gestori delle infrastrutture l’accesso a dati in tempo reale e di ottenere una visione olistica delle prestazioni di ogni singola costruzione.

Infine, i visitatori potranno toccare con mano come il rilevamento della profondità ad alta precisione basato sul ToF (Time of Flight) consenta una precisione robotica millimetrica e funzionalità di sicurezza.

La tecnologia Trinamic di ADI, facilmente implementabile nelle pinze e in end effector, consente ai robot di interagire in modo più preciso con il mondo che li circonda. Il risultato è che i progettisti possono creare più rapidamente sottosistemi robotici, ottenendo al contempo la facilità d0uso richiesta dai produttori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.