Dalla meccanica alla chimica, servono 200.000 lavoratori (la maggior parte con competenze medio alte)

Nel prossimo triennio serviranno 200 mila posti di lavoro nei settori della meccanica, dell’ICT, dell’alimentare, del tessile, della chimica e del legno-arredo. Richieste soprattutto figure professionali con competenze medio alte. I dati presentati durante Orientagiovani.

Continua a leggere