Nei prossimi 5 anni l’Italia avrà bisogno di sostituire 2 milioni e mezzo di lavoratori

Secondo il modello di previsione dei fabbisogni occupazionali sviluppato nell’ambito del Sistema informativo Excelsior da Unioncamere, tra il 2020 e il 2024 l’Italia e il suo sistema economico avranno bisogno di sostituire oltre 2 milioni e mezzo degli attuali occupati, tra pensionamenti e altre cause di sostituzione

Continua a leggere

I dati dell’Osservatorio Excelsior: nelle aziende digitalizzate meno licenziamenti

Nei primi sei mesi dell’anno, complice anche il “divieto di licenziare” per motivi economici, tre imprese su quattro hanno mantenuto stabile il numero dei propri occupati. Il saldo tra aziende che hanno ridotto e aziende che hanno aumentato i livelli occupazionali è comunque negativo, ma lo è meno nel caso delle aziende già dotate di piani integrati di digitalizzazione

Continua a leggere

A gennaio cresceranno le assunzioni: i più richiesti sono i laureati

Dal report mensile di Unioncamere e Anpal risulta che a gennaio sono previste 20.000 assunzioni in più rispetto a un anno fa, trainate dalla domanda di laureati. Crescono le assunzioni nel campo dei servizi e delle costruzioni, mentre ci sono difficoltà nel manifatturiero. Aumenta rispetto allo scorso anno il mismatch domanda-offerta.

Continua a leggere