Nuova Sabatini, picco di domande a fine anno (ma c’è il rinnovo)

Boom di domande a fine anno per le agevolazioni previste dalla Nuova Sabatini, la misura che consente alle micro, piccole e medie imprese di ricevere un incentivo per gli investimenti in beni strumentali. Con la legge di bilancio è però arrivata un’iniezione di risorse che dovrebbe permettere di sostenere la misura ancora per un anno. Tra le novità 2020 una maggiorazione al 5,5% per chi investe al Sud e al 3,575% per i beni impiegati in programmi per la sostenibilità ambientale.

Continua a leggere

La legge di bilancio 2020 in Gazzetta Ufficiale, ecco i testi definitivi delle misure per le imprese

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge di bilancio 2020 (legge 160/2019) che contiene diverse misure che riguardano le imprese. Tra queste la rimodulazione degli incentivi previsti dal piano Industria 4.0 – Impresa 4.0, il nuovo credito d’imposta per le attività di ricerca, sviluppo e innovazione, il rinnovo con modifiche della Nuova Sabatini, il credito d’imposta per la formazione 4.0, la sugar tax e la plastic tax, il ritorno dell’ACE e la proroga dell’incentivo per la partecipazione alle fiere. In questo articolo una breve sintesi delle misure e tutti i testi ufficiali.

Continua a leggere

Legge di bilancio, gli incentivi per sostenere investimenti e innovazione costano 6,7 miliardi: ecco i numeri della relazione tecnica

Nella serata di lunedì il Senato ha approvato la legge di bilancio. Dai numeri della relazione tecnica emerge il costo dei nuovi crediti d’imposta a sostegno di investimenti in beni strumentali, innovazione, formazione e digitalizzazione e del rinnovo della Nuova Sabatini. Le misure costeranno all’erario circa 6,7 miliardi di euro. Ma solo la metà è per industria 4.0…

Continua a leggere
Foto: Ruggiero Scardigno

C’è già nostalgia di iper e superammortamento: il lato oscuro del nuovo credito d’imposta per i beni strumentali

Il testo della norma che introduce il nuovo sistema dei crediti d’imposta per l’acquisto di beni strumentali, beni 4.0 e software presenta numerosi vantaggi rispetto al sistema della maggiorazione degli ammortamenti, ma anche diverse criticità. In questo articolo passiamo in rassegna tutti i punti negativi che rischiano di creare non poche difficoltà alle imprese (ma anche agli artigiani e ai professionisti) che intendono fruirne. I più colpiti? Artigiani e professionisti che acquistano beni strumentali semplici.

Continua a leggere

La Commissione approva la manovra con i nuovi incentivi 4.0, le reazioni di imprese e artigiani

Gli emendamenti approvati introducono importanti modifiche al piano Industria 4.0 – Impresa 4.0. Super e iperammortamento spariscono in favore di un credito d’imposta per investimenti in beni strumentali, mentre il credito d’imposta per ricerca e sviluppo si allarga includendo attività legate al design e alle innovazioni 4.0 e green. “Manca il respiro pluriennale”, “Bene il potenziamento dell’incentivo sul Digitale”… ecco che cosa pensano le associazioni di imprese e artigiani sulle nuove misure per Industria 4.0 – Impresa 4.0.

Continua a leggere
Foto: Ruggiero Scardigno

Incentivi per Industria 4.0, si parte (davvero) con il nuovo credito d’imposta: ecco il testo dell’emendamento del Governo

L’emendamento che introduce il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali al posto di super e iperammortamento accoglie gran parte delle richieste degli industriali: l’incentivo sarà fruibile in maniera automatica. Aumenta il limite di utilizzo per chi investe in software. Non c’è invece la triennalità richiesta da Confindustria. Tutte le novità e i dettagli degli incentivi e il testo integrale dell’emendamento

Continua a leggere

Industria 4.0, come sarà il nuovo credito d’imposta per investimenti in beni strumentali: ecco il testo dell’emendamento

Come funziona il nuovo credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali che sostituirà super e iperammortamento: quattro aliquote al 6%, 25%, 20% e 40% e fruizione in 5 anni. Resta l’obbligo di perizia già a partire dai beni di valore superiore ai 150.000 euro. Il rinnovo per ora resta di un solo anno. Il testo integrale dell’emendamento che introdurrà la nuova disciplina.

Continua a leggere

Il credito d’imposta per la ricerca e sviluppo cambia e si allarga a innovazione e design

Il Credito d’imposta per investimenti in Ricerca e sviluppo cambia e diventa Credito d’imposta per investimenti in Ricerca, Innovazione tecnologica e altre Attività innovative per la competitività delle imprese, che sono quelle orientate al design e all’ideazione estetica svolte dalle imprese operanti nei settori tessile e moda, calzaturiero, occhialeria, orafo, mobile e arredo e della ceramica per la concezione e realizzazione di nuovi campionari. Tutti i dettagli del nuovo incentivo.

Continua a leggere

Come cambierà il credito d’imposta per la formazione 4.0

Il credito d’imposta per la formazione 4.0 dei lavoratori dipendenti verrà prorogato per 3 anni, cambiano anche le percentuali di spesa ammissibile in ragione delle dimensioni delle imprese. Stanziati a copertura della misura per il 2021, 150 milioni di euro.

Continua a leggere

Panucci (Confindustria): “Manovra insufficiente, serve un piano per il rilancio del Paese”

Dalla Plastic Tax alle auto aziendali: è fortemente negativo il parere sulla manovra che Marcella Panucci, Direttore generale di Confindustria, ha espresso davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato. Occorre cambiare la legge di bilancio puntando su infrastrutture, giovani e innovazione.

Continua a leggere

Come funziona la Plastic Tax e il credito d’imposta per la riconversione green

Il disegno di legge di bilancio introduce nell’ordinamento italiano la cosiddetta plastic tax, un’imposta di 1 euro per ogni kg di materia plastica contenuta nei manufatti con singolo impiego (Macsi). Ecco come funziona la tassa e il credito d’imposta per l’adeguamento tecnologico finalizzato alla produzione di manufatti biodegradabili e compostabili

Continua a leggere