Verso la manovra, parla Gualtieri: “70 miliardi per crescita, occupazione, innovazione e sostenibilità”

La manovra 2021 vale circa 39 miliardi che si vanno ad aggiungere ai 31 già stanziati, per il 2021, negli ultimi provvedimenti. Un fondo da 15 miliardi permetterà all’Italia di utilizzare già dall’inizio dell’anno una parte delle risorse del Recovery Plan per stimolare investimenti e occupazione lungo gli assi dell’innovazione e della sostenibilità. In arrivo 50 miliardi di investimenti pubblici nei prossimi 15 anni. Il testo del Documento Programmatico di Bilancio 2021.

Continua a leggere

Nuova Sabatini, picco di domande a fine anno (ma c’è il rinnovo)

Boom di domande a fine anno per le agevolazioni previste dalla Nuova Sabatini, la misura che consente alle micro, piccole e medie imprese di ricevere un incentivo per gli investimenti in beni strumentali. Con la legge di bilancio è però arrivata un’iniezione di risorse che dovrebbe permettere di sostenere la misura ancora per un anno. Tra le novità 2020 una maggiorazione al 5,5% per chi investe al Sud e al 3,575% per i beni impiegati in programmi per la sostenibilità ambientale.

Continua a leggere

La legge di bilancio 2020 in Gazzetta Ufficiale, ecco i testi definitivi delle misure per le imprese

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge di bilancio 2020 (legge 160/2019) che contiene diverse misure che riguardano le imprese. Tra queste la rimodulazione degli incentivi previsti dal piano Industria 4.0 – Impresa 4.0, il nuovo credito d’imposta per le attività di ricerca, sviluppo e innovazione, il rinnovo con modifiche della Nuova Sabatini, il credito d’imposta per la formazione 4.0, la sugar tax e la plastic tax, il ritorno dell’ACE e la proroga dell’incentivo per la partecipazione alle fiere. In questo articolo una breve sintesi delle misure e tutti i testi ufficiali.

Continua a leggere

Legge di bilancio, gli incentivi per sostenere investimenti e innovazione costano 6,7 miliardi: ecco i numeri della relazione tecnica

Nella serata di lunedì il Senato ha approvato la legge di bilancio. Dai numeri della relazione tecnica emerge il costo dei nuovi crediti d’imposta a sostegno di investimenti in beni strumentali, innovazione, formazione e digitalizzazione e del rinnovo della Nuova Sabatini. Le misure costeranno all’erario circa 6,7 miliardi di euro. Ma solo la metà è per industria 4.0…

Continua a leggere
Foto: Ruggiero Scardigno

C’è già nostalgia di iper e superammortamento: il lato oscuro del nuovo credito d’imposta per i beni strumentali

Il testo della norma che introduce il nuovo sistema dei crediti d’imposta per l’acquisto di beni strumentali, beni 4.0 e software presenta numerosi vantaggi rispetto al sistema della maggiorazione degli ammortamenti, ma anche diverse criticità. In questo articolo passiamo in rassegna tutti i punti negativi che rischiano di creare non poche difficoltà alle imprese (ma anche agli artigiani e ai professionisti) che intendono fruirne. I più colpiti? Artigiani e professionisti che acquistano beni strumentali semplici.

Continua a leggere

La Commissione approva la manovra con i nuovi incentivi 4.0, le reazioni di imprese e artigiani

Gli emendamenti approvati introducono importanti modifiche al piano Industria 4.0 – Impresa 4.0. Super e iperammortamento spariscono in favore di un credito d’imposta per investimenti in beni strumentali, mentre il credito d’imposta per ricerca e sviluppo si allarga includendo attività legate al design e alle innovazioni 4.0 e green. “Manca il respiro pluriennale”, “Bene il potenziamento dell’incentivo sul Digitale”… ecco che cosa pensano le associazioni di imprese e artigiani sulle nuove misure per Industria 4.0 – Impresa 4.0.

Continua a leggere
Foto: Ruggiero Scardigno

Incentivi per Industria 4.0, si parte (davvero) con il nuovo credito d’imposta: ecco il testo dell’emendamento del Governo

L’emendamento che introduce il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali al posto di super e iperammortamento accoglie gran parte delle richieste degli industriali: l’incentivo sarà fruibile in maniera automatica. Aumenta il limite di utilizzo per chi investe in software. Non c’è invece la triennalità richiesta da Confindustria. Tutte le novità e i dettagli degli incentivi e il testo integrale dell’emendamento

Continua a leggere

Industria 4.0, come sarà il nuovo credito d’imposta per investimenti in beni strumentali: ecco il testo dell’emendamento

Come funziona il nuovo credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali che sostituirà super e iperammortamento: quattro aliquote al 6%, 25%, 20% e 40% e fruizione in 5 anni. Resta l’obbligo di perizia già a partire dai beni di valore superiore ai 150.000 euro. Il rinnovo per ora resta di un solo anno. Il testo integrale dell’emendamento che introdurrà la nuova disciplina.

Continua a leggere

Il credito d’imposta per la ricerca e sviluppo cambia e si allarga a innovazione e design

Il Credito d’imposta per investimenti in Ricerca e sviluppo cambia e diventa Credito d’imposta per investimenti in Ricerca, Innovazione tecnologica e altre Attività innovative per la competitività delle imprese, che sono quelle orientate al design e all’ideazione estetica svolte dalle imprese operanti nei settori tessile e moda, calzaturiero, occhialeria, orafo, mobile e arredo e della ceramica per la concezione e realizzazione di nuovi campionari. Tutti i dettagli del nuovo incentivo.

Continua a leggere

Panucci (Confindustria): “Manovra insufficiente, serve un piano per il rilancio del Paese”

Dalla Plastic Tax alle auto aziendali: è fortemente negativo il parere sulla manovra che Marcella Panucci, Direttore generale di Confindustria, ha espresso davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato. Occorre cambiare la legge di bilancio puntando su infrastrutture, giovani e innovazione.

Continua a leggere