Apre a Cormano Corefab, uno spazio per l’IOT e l’innovazione 4.0

Sabato 21 gennaio aprirà a Cormano (MI) Corefab, un progetto che intende proporsi come la casa dell’Internet of Things e dell’Industria 4.0, dove imprenditori, professionisti, ricercatori, startupper e innovatori possono trovare il punto di incontro, di progettazione e di sviluppo per nuovi prodotti e nuovi processi, “dove l’intelligenza s’industria”.

Corefab sarà un luogo di incontro, di scambio e di crescita per startup, per imprenditori e per aziende, una “piattaforma integrata di diffusione, comunicazione e realizzazione delle idee e dei progetti”.

Corefab sarà ospitato in un capannone di proprietà della famiglia Marelli, imprenditori da tre generazioni nel settore della meccanica, in via Po 77 a Cormano, ristrutturato e convertito in uno spazio dinamico, modulare e integrato, con 70 postazioni open, nuclei semi-aperti e uffici chiusi, sale riunioni e aule di formazione, oltre a uno spazio fitness e una nursery.

L’area di circa di mille metri quadrati ospiterà diversi partner: Toyota Academy, Altis-Università Cattolica, Cna Milano, Find Your Doctor, Consorzio C2T, Boston Group, InCowork, Voxfabrica.it, Bci, Associazione San Giuseppe Imprenditore, Nutrition Club Neolife.


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

franco has 583 posts and counting.See all posts by franco

Un pensiero riguardo “Apre a Cormano Corefab, uno spazio per l’IOT e l’innovazione 4.0

  • 23 gennaio 2017 in 11:03
    Permalink

    Un grazie a Franco Canna sempre attento alle novità tecnologiche e all’economia dell’innovazione!
    Alberto Canali

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest