Confindustria ha nominato Fabrizio Gea, Presidente di Confindustria Canavese e Delegato per l’Agenda Digitale di Confindustria Piemonte, responsabile nazionale del progetto Digital Innovation Hub, nell’ambito delle attività del gruppo tecnico Nuova Manifattura.

Il progetto ha l’obiettivo di creare una rete di centri per l’innovazione digitale in grado di sviluppare servizi di orientamento, accompagnamento, studi di fattibilità e pre-analisi che consentano alle imprese di scegliere l’innovazione e applicarla in tempi e modi che ne consentano la massima valorizzazione sul piano tecnologico ed economico. Parti importanti del Piano Calenda per l’industria 4.0, i Digital Innovation Hub rappresentano un modello snello e concreto di supporto innovativo alle imprese con un coinvolgimento bottom up di territori, università e centri di ricerca di eccellenza e costituiscono un asset strategico per la crescita e lo sviluppo economico e industriale del nostro Paese.

Fabrizio Gea

“Il lavoro svolto in questi anni come Confindustria Canavese e ultimamente anche come Confindustria Piemonte, attraverso la delega assegnatami sull’agenda digitale – spiega Fabrizio Gea – ha consentito di intraprendere un percorso culturale prima ancora che industriale, su uno dei territori che, a livello di innovazione tecnologica, ha fatto la storia: Ivrea. Lo sviluppo di una nuova cultura digitale significa smaterializzare i processi, velocizzare le azioni, facilitare le relazioni, comunicare in modo globale: in una parola competitività. Coordinare a livello nazionale i Digital Innovation Hub, oltre a rappresentare una nuova sfida è una grande responsabilità, poiché essi determineranno un processo di cambiamento che coinvolgerà in modo globale la crescita del nostro Paese e gli attori che vi operano, con l’obiettivo di promuovere un modello di sviluppo industriale basato su una nuova cultura e una nuova visione, la velocità digitale”.


“La realizzazione della rete nazionale dei Digital Innovation Hub  – spiega Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale – rappresenta il centro della strategia con cui intendiamo tracciare la via italiana a Industria 4.0. Nostro obiettivo è far sì che la manifattura, punta di eccellenza del nostro sistema economico, rilanciata dalla trasformazione digitale, passi dall’attuale 15% di contributo al Pil ad almeno il 20%. Da questo punto di vista l’incarico di coordinatore a Fabrizio Gea rappresenta la garanzia che il progetto godrà di una guida con una visione e competenze d’innovazione industriale all’altezza dei traguardi che vogliamo raggiungere”.


Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 933 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest