Dopo avervi raccontato dell’apertura del suo primo Customer Center in Europa, vi presentiamo in anteprima le novità che Rockwell Automation proporrà alla SPS Italia a Parma dal 23 al 25 maggio (Padiglione 3 – Stand C031-D028). 

Nuovi controllori CompactLogix

In questa occasione Rockwell Automation presenterà al mercato italiano il nuovo controllore CompactLogix 5480 che combina le funzionalità di un classico Programmable Automation Controller (PAC) con l’ambiente Windows e la potenya del processore Intel i7, le cui prestazioni eccezionali si riflettono sulle performance del controllore in termini di velocità: un esempio su tutti, la possibilità di controllare 100 assi in un millisecondo. Il sistema operativo windows 10 IoT Enterprise embedded con 8 GB di RAM e 32 di spazio per memory storage, rende il CompactLogix 5480 perfetto per la Connected Enterprise.

Pensato per i costruttori di macchine che si prefissano l’obiettivo di aumentare la velocità di produzione e la produttività senza compromettere la qualità e rispondere alla domanda crescente di macchine “intelligenti”, il nuovo controllore CompactLogix 5480 offre livelli superiori di precisione e connettività oltre una capacità applicativa fino al 20% in più rispetto alle versioni precedenti. Perfetto per applicazioni ad alta velocità che prevedono fino a 20 assi di movimento.

Azionamenti e motion

I nuovi azionamenti PowerFlex 755T sono pensati per aiutare gli utenti a ridurre i costi energetici e aumentare i tempi di disponibilità della macchina, in applicazioni altamente esigenti. Permettono l’attenuazione delle armoniche, la rigenerazione e le configurazioni del sistema bus comune, oltre a segnare l’introduzione di TotalForce, una nuova tecnologia di azionamento per un maggior controllo del motore tramite monitoraggio preciso e adattativo della velocità, della coppia e della posizione per i motori elettrici. Ingombro ottimale, funzionalità complete di diagnostica e manutenzione, semplificazione di messa in servizio e installazione sono solo alcuni dei vantaggi offerti.

Grandi novità in ambito Motion Control, a seguito della recente acquisizione di MagneMotion, uno dei maggiori produttori di sistemi di convogliamento brevettati ad elevate prestazioni con tecnologia servo controllata a carrelli indipendenti. In grado di soddisfare i requisiti di quasi tutte le applicazioni in termini di lunghezza, velocità e spinta, grazie alla tecnologia del motore lineare sincrono, i sistemi di movimentazione intelligente a carrelli indipendenti MagneMotion e iTrak,  offrono una maggiore velocità e flessibilità nella movimentazione di una varietà di prodotti attraverso le macchine. Ideali per applicazioni automotive, di assemblaggio, di packaging, di produzione di dispositivi medicali e dove c’è necessità di precisione e attenzione nel movimento di molteplici e diversi prodotti e componenti. Presso lo stand di Rockwell Automation i visitatori possono assistere a una demo.

Security

Per estendere la sicurezza la tecnologia di sicurezza dell’Information Technology alla produzione Rockwell Automation presenta il nuovo dispositivo Stratix 5950. Grazie al firewall Adaptive Security Appliance (ASA) e alla tecnologia FirePower, il dispositivo crea una barriera di protezione tra le zone di celle /aree o aiuta a proteggere una singola macchina, linea o skid di processo. Il dispositivo utilizza anche la tecnologia DPI – Deep-Packet-Inspection sviluppata in collaborazione con Cisco per la verifica del protocollo CIP (Common Industrial Protocol) e di altri protocolli industriali.

Ulteriori opportunità di approfondimento sulla Connected Enterprise sono offerte da una serie di iniziative che vedono protagoniste le soluzioni Rockwell Automation in forma diretta o attraverso la testionianza di clienti che le hanno adottate con successo.

Know How 4.0

Nell’Area Know How 4.0  al padiglione 4 sarà possibile scoprire come il progetto di integrazione tra le soluzioni di controllo di Rockwell Automation e quelle di un robot Kuka risponda perfettamente alle attuali esigenze delle aziende che devono combinare, la presenza crescente dei robot all’interno delle linee di produzione e la propria evoluzione verso la Connected Enterprise.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.