Sono oltre 450 le aziende espositrici che hanno già aderito alla trentunesima edizione della Bi-Mu, la biennale internazionale delle macchine utensili promossa da Ucimu-Sistemi per produrre e organizzata da Efim-Ente Fiere Italiane Macchine, in programma a fieramilano Rho dal 9 al 13 ottobre 2018.

La superficie espositiva totale già opzionata risulta tre volte superiore a quella prenotata nel dicembre 2015 per la scorsa edizione (2016). Anche la superficie media degli stand è di oltre il 10% più ampia rispetto a quella prenotata nella precedente edizione. Del totale delle presenze, sono 175 quelle estere, in rappresentanza di 16 paesi.

L’offerta espositiva

Nei 6 padiglioni opzionati per l’evento, la fiera proporrà il meglio della produzione internazionale di macchine utensili a asportazione e deformazione, robot, automazione, digital manufacturing, tecnologie ausiliarie, tecnologie abilitanti, additive manufacturing, sistemi di potenza fluida, meccatronica, trattamenti di finitura, utensili, componenti, attrezzature e accessori, metrologia e saldatura, IoT, Big data, analytics, cyber security, cloud computing, realtà aumentata, system integrator, sistemi di visione, software.

Nuove aree dedicate all’innovazione

Quest’anno nuove aree arricchiranno l’esposizione tradizionale: Fabbricafutura ospiterà sviluppatori di software e di tecnologie per la connettività, per la gestione e la sicurezza dei dati; Robot Planet, patrocinata da Siri, sarà incentrata su robot, industriali e collaborativi, integratori e sistemi di automazione; lo spazio Box Consulting sarà dedicato ai servizi legati a conoscenza, competenza, certificazione; Bi-Mu Startupper sarà destinata ai giovani innovatori e alle neo imprese impegnati nello sviluppo di prodotti e progetti legati al mondo dei sistemi di produzione e della lavorazione del metallo.

“Ad oggi abbiamo un 10% di adesioni da parte di nuove aziende, appartenenti sia ai settori tradizionalmente presenti in fiera sia ai nuovi settori quali quello dell’IOT (FabbricaFutura) e della consulenza (Box Consulting)”, ha affermato Alfredo Mariotti direttore di Ucimu-Sistemi per produrre.


A queste aree si aggiungeranno: Club Tecnologie Additive curato da Aita-Associazione Italiana Tecnologie Additive; l’area Potenza Fluida, che metterà in mostra il meglio dei sistemi e componenti per la trasmissione di potenza meccanica e fluidodinamica; Focus Meccatronica, organizzato in collaborazione con AIdAM e IMVG; Il mondo della Finitura delle Superfici, dedicato alla più qualificata offerta di macchine e sistemi per la finitura e il trattamento delle superfici: lavaggio, verniciatura, galvanica, processi chimici e elettrochimici, metallizzazione, trattamenti nanotecnologici.

Bi-Mupiù

Per la prima volta, infine, nel 2018 Bi-Mu abbinerà alla dimensione espositiva quella di approfondimento culturale tematico sviluppato non soltanto attraverso il “classico” cartellone convegnistico, ma grazie a un ricco programma di eventi collaterali che animerà Bi-Mupiù, una vera e propria arena allestita in uno dei padiglioni riservata a iniziative speciali, momenti di approfondimento focalizzati su specifici argomenti legati al mondo della manifattura, appuntamenti ad hoc per favorire la condivisione della conoscenza, presenza di autorevoli esponenti dell’industria, eventi di cui saranno protagonisti gli espositori.

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e in poche settimane si è già affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è un’idea di Franco Canna, che ne è direttore, e Armando Martin, entrambi giornalisti di lungo corso nel settore delle tecnologie per l’industria.

Innovation Post ha 487 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Innovation Post

Un pensiero riguardo “Macchine utensili in fiera: oltre 450 aziende già iscritte a Bi-Mu 2018

  • 22 marzo 2018 in 17:35
    Permalink

    Io vedo una realtà industriale predomonante dove i werehouse sono full e i valori umani lasciano a desiderare.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest