Industry 4.0 Design Magazine è una pubblicazione di Quine Business Publishers. L’editoriale del numero di Marzo 2018 di Industry 4.0 Design Magazine, firmato da Franco Canna, si intitola Big data e cyber security, due facce della stessa medaglia. Ve lo riportiamo qui di seguito.

Big data e cyber security, due facce della stessa medaglia

Cyber security e analisi dei big data sono i due macrotemi tecnologici sui quali si focalizza questo primo numero del 2018 di Industry 4.0 Design Magazine. Si tratta di due argomenti legati a doppio filo: da una parte la necessità di disporre sempre più in tempo reale dei dati delle macchine è uno dei driver principali dell’interconnessione degli asset di fabbrica; dall’altro proprio l’interconnessione del mondo OT ai sistemi IT sta facendo crescere in maniera esponenziale sia l’esposizione delle fabbriche al rischio di attacchi hacker sia i danni potenziali che questi attacchi possono arrecare. Non dimentichiamo, infatti, che una fabbrica interconnessa è un insieme di oggetti cyberfisici: subire un attacco non significa quindi soltanto rischiare una perdita di dati e proprietà intellettuale – già di per sé potenzialmente devastante – ma anche dei danni fisici alle apparecchiature se non addirittura agli operatori.

D’altro canto disporre in tempo reale dei dati di produzione è un’opportunità che le aziende non possono lasciarsi sfuggire: oltre agli evidenti benefici diretti che può offrire l’avere una più chiara visibilità sui processi produttivi, disporre di dati aggiornati può consentire di ottenere un aumento dell’efficienza d’impianto (OEE), un miglioramento dei processi, una riduzione degli scarti e l’implementazione di strategie di manutenzione predittiva, con evidenti benefici economici. Ma può anche mettere in grado le imprese di abilitare nuove politiche collaborative lungo la catena del valore. Il tutto a condizione che la raccolta dei dati sia gestita correttamente, onde evitare il rischio di cadere vittime della sindrome “data rich information poor”: troppi dati che, se non accuratamente elaborati, rischiano semplicemente di sommergerci senza offrire alcun contributo utile.

Ancora una volta, quindi, il nodo fondamentale è quello delle competenze: non soltanto le capacità tecniche di cui le aziende devono necessariamente dotarsi, a partire dalla ormai mitologica figura del data scientist, ma anche quelle soft skills di cui l’azienda deve permearsi a tutti i livelli, a partire da quello manageriale. L’auspicio è che il credito d’imposta sulle spese per la formazione 4.0 funzioni quest’anno da stimolo per investimenti nel “fattore umano”, proprio come iperammortamento e superammortamento hanno funzionato da efficace viatico al ringiovanimento del parco macchine italiano.

Abbiamo infine scelto di presentare alcune applicazioni realizzate nel settore Automotive: un settore che dimostra di non essere mai sazio d’innovazione e nel quale molti di questi temi che abbiamo affrontato sono oggetto di interessanti sperimentazioni.


Lo sfogliabile

I contenuti – Sommario

Sul numero di marzo 2018 di Industry 4.0 Design Magazine abbiamo pubblicato i seguenti articoli

EDITORIALE

4 Big Data e Cyber Security, due facce della stessa medaglia – Franco Canna

ESPERIENZE D’INNOVAZIONE

6 Il rinnovamento tecnologico e organizzativo di Caleffi – Franco Canna

APPLICAZIONI

10 L’interconnessione ai tempi di Industry 4.0 – a cura della redazione

MERCATO

12 Anche la distribuzione diventa smart – Franco Canna

BIG DATA

14 I costi nascosti di una cattiva gestione dati – Anna Pedale

16 L’importanza di disporre di intelligenza decentralizzata  – Massimo Bartolotta

18 Il networking ai tempi dei Big Data – Alberto Griffini

20 Soluzioni in cloud a supporto della Data Analytics – Alberto Olivini

INFORMATION TECHNOLOGY

22 Machine learning: non solo algoritmi – Brett Ley

AUTOMOTIVE

24 Gestire i Big Data e le trasmissioni Wi-Fi nella smart factory Automotive – Biagio Scalone

26 Più produttività nella fabbrica di auto con i PC multitouch – Giuseppe De Palma

28 La robotica collaborativa entra in casa Nissan – Giuseppe De Palma

30 IO-Link fattore abilitante per Industry 4.0 – Paolo Alessandrini

32 Le tecnologie digitali cambieranno l’esperienza di acquisto di una Toyota – Giuseppe De Palma

34 Progettare i motori elettrici – Marc Brück

FORMAZIONE

38 Un anno di Industria 4.0 e il ruolo della formazione – Leonardo Vanni

CYBER SECURITY

40 Come adottare pratiche di sicurezza industriale moderne – Divya Venkataraman

42 Perché OPC UA è il protocollo giusto per l’IIoT – Mauro Brandoli

44 Cyber Security nei sistemi connessi, la visione di Siemens – Angelo Candian

46 Telecontrollo e teleassistenza in sicurezza – Giuseppe De Palma

50 Il cloud che combina sicurezza e semplicità – Emanuele Temi

SENSORI

52 Smart Asset Monitoring per lavorazioni meccaniche – Fabio Chiavieri

EVENTI

54 A SPS Italia 2018 l’automazione incontra il mondo digitale – Franco Canna

NEWS

56 Notizie dalle aziende – a cura della redazione

 

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 817 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest