Omron e Techman uniscono le forze per creare una soluzione cobot + mobile robot

Omron e Techman Robot hanno siglato un’alleanza strategica che prevede, sin dalla seconda metà del 2018, la commercializzazione dei robot collaborativi Techman Serie TM da parte della rete commerciale di Omron con un logo co-branded. Ma la partnership prevede anche che le due aziende svilupperanno, unendo le rispettive forze, una nuova generazione di robot collaborativi da utilizzare nella realizzazione di prodotti che richiedono personalizzazioni e velocità di esecuzione difficile da sostenere in un’ambiente di lavoro esclusivamente umano.

I robot mobili con braccio collaborativo

Omron quindi venderà sia gli attuali robot della serie TM (TM5 e TM12/TM14) sia questi nuovi modelli che saranno progettati per essere “mobile-compatibile“, cioè per essere montati sui robot mobili Omron della serie LD, che sono già in grado di muoversi autonomamente evitando persone e ostacoli e vengono utilizzati in ambienti di lavoro misti uomo/robot per l’automazione della movimentazione delle merci.


Grazie all’integrazione del braccio robotico collaborativo, i nuovi modelli potranno eseguire compiti come la presa e la consegna di parti e materiali in punti definiti, in aggiunta al normale utilizzo di trasporto merci.

“L’alleanza con Techman è finalizzata ad incrementare la collaborazione tra gli esseri umani e i robot nell’industria manifatturiera. L’ingresso di Omron nel mercato dei robot collaborativi, in aggiunta al mercato dei mobile robot, andrà ad accelerare l’iniziativa “innovative-Automation!”, nata con l’intento di portare l’innovazione alle fabbriche attraverso la collaborazione tra umani e macchine”, ha dichiarato Seigo Kinugawa, Executive Officer e Senior General Manager del progetto di Sviluppo della Robotica di Omron

I robot TM

I robot TM si prestano ad un’ottimizzazione della catena di produzione in ambiente misto anche grazie all’intelligenza integrata che permette loro di riconoscere differenti modelli di oggetti, la loro giusta collocazione e l’identificazione di barcode; possono apprendere in 5 minuti a ritirare e posizionare oggetti grazie a un’interfaccia grafica; hanno inoltre la certificazione di sicurezza richiesta per la collaborazione tra umani e robot secondo la norma ISO 10218-1 e ISO/TS 15066.


Il modello TM5 supporta un payload di 6 kg, mentre il TM12/TM14 può arrivare fino a 14 kg. Entrambi hanno sei gradi di libertà e uno sbraccio da 700 mm a 1.300 mm.

Sabrina Antenucci

Giornalista, speaker radiofonica, presentatrice e formatrice; la comunicazione è la sua passione. Scrive e parla di attualità, cibo, bellezza, bon ton, lusso, tecnologia, social network; ha un passato nelle multinazionali dell'IT e sogna un futuro su una spiaggia di Saint Barth. Nel tempo libero legge, ascolta la radio, segue corsi e convegni. Recidiva.

Sabrina Antenucci has 11 posts and counting. See all posts by Sabrina Antenucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pin It on Pinterest