Conoscere IO-Link: a Vicenza la tappa italiana del tour dedicato all’USB dell’automazione

Il 25 ottobre a Vicenza si terrà l’unica tappa italiana dell’IO-Link user workshop, appuntamento imperdibile per chi voglia conoscere tutto di questo importante standard pensato per la trasmissione digitale dei dati da e verso sensori e attuatori. La tecnologia conta oltre 8.1 milioni di dispositivi installati in tutto il mondo e punta all’integrazione di soluzioni per l’industria 4.0 nei sistemi di produzione. La partecipazione è gratuita previa registrazione sul sito dedicato alla manifestazione e fino ad esaurimento posti.

Il programma dell’IO-Link user workshop

L’evento offre la possibilità ai visitatori di approfondire le funzioni dei dispositivi IO-Link, le interazioni tra le parti (master, device, ingegnerizzazione e controllo), e le rispettive possibilità di applicazione.

La giornata sarà strutturata in sessioni parallele: al mattino e al pomeriggio sono previste due sessioni congressuali. Dopo i saluti introduttivi alle 9, si partirà con lo spiegare il progresso della comunicazione nei processi produttivi, per arrivare infine a valutare come IO-Link sia un po’ l’equivalente dell’USB dell’automazione.

Per quanto riguarda la parte pratica, si terranno due sessioni. Una di queste è dedicata a scoprire i vantaggi dell’utilizzo della tecnologia e, dalle 11,30 alle 14 offre l’approfondimento di temi come la diagnostica del dispositivo e il database centralizzato per le descrizioni dei dispositivi IO-Link.

L’altra sessione approfondisce invece lo sviluppo della tecnologia e, allo stesso orario, tratta la progettazione e messa in servizio della tecnologia, l’integrazione di un dispositivo IO-Link nel programma di un PLC e la sostituzione di un Master senza software di progettazione mediante Profinet.

I presenti potranno così conoscere le caratteristiche  principali dello standard  IO-Link e avere, tramite il lavoro sinergico tra gli interventi degli specialisti e la presenza degli esperti della community dello standard, una panoramica completa  sull’utilizzo di questa comunicazione bidirezionale e le sue modalità di impiego all’interno della piramide di automazione.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Nicoletta Pisanu ha 87 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Nicoletta Pisanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest