BM Group investe 8 milioni di euro: per un nuovo polo produttivo e trenta assunzioni

BM Group, gruppo industriale italiano fondato nel 1993 in Valle del Chiese (Trento), ha annunciato un investimento da otto milioni di euro per un nuovo stabilimento, all’interno del quale verranno trasferiti tutti i reparti attualmente distribuiti presso le due sedi di Condino e Cimego. Anche la società Soft-Technologies che si occupa di sviluppo software e sistemi di visione e parte del gruppo, si insedierà nel nuovo sito.

Nuove opportunità

L’investimento comprende anche la disponibilità di trenta nuovi posti di lavoro. Il nuovo stabilimento  sorgerà nei dintorni di Condino (Trento). Attualmente, BM Group in Trentino dà lavoro a settantasei persone, più l’indotto.

L’aumento del business dell’azienda, con conseguente necessità di spazi maggiori, ha fatto sorgere il bisogno di un’area produttiva più ampia. Fino adesso il gruppo gestiva le proprie attività trentine in due stabilimenti, a Condino e a Cimego.


Un intervento sostenibile

Data l’importanza del progetto per lo sviluppo della filiera meccanica e meccatronica della Valle del Chiese, Trentino Sviluppo supporterà l’investimento acquistando per 2,8 milioni di euro le due vecchie, che nell’ottica di economia circolare di territorio, verranno messe a disposizione di altre attività produttive locali.

La stretta attinenza dell’attività produttiva di BM Group con il cluster della meccatronica trentina, del quale fanno parte l’Università di Trento, la Fondazione Bruno Kessler e il laboratorio di prototipazione ProM Facility di Polo Meccatronica, favorirà inoltre nuove sinergie, per affrontare sfide tecnologiche sempre più ambiziose che si traducano in business e competitività per l’industria di domani.

Puntare alle collaborazioni

In una nota, l’azienda ha spiegato: “Sviluppare soluzioni ad alto contenuto tecnologico, in risposta ad una serie di problematiche dei processi produttivi; elaborare piattaforme che integrano controllo di processo, robotica, sistemi di visione in funzione del big data management; investire in Ricerca & Sviluppo attivando sinergie con i più importanti centri di ricerca e con le Università. Questi sono gli elementi che hanno contraddistinto i 25 anni di storia e di successo di quest’azienda che, con questo nuovo passo, risponde all’importante aumento dei volumi di produzione, confermando la volontà di crescere ancora, con trenta nuove risorse e puntando a nuovi mercati”.

Mirko Bottini, COO e co-fondatore di BM Group ha dichiarato: “L’incremento della capacità produttiva di BM Group avrà un impatto positivo sui processi produttivi, sulla logistica e sulla collaborazione con i fornitori”.

Andrea Tonini, CSO e co-fondatore di BM Group, soddisfatto dell’operazione, aggiunge: “Aree adeguate e riservate per le attività di pre-collaudo, sale per la formazione e per i meeting, laboratori per la Ricerca e Sviluppo e uffici meglio organizzati ci permetteranno di accogliere al meglio i clienti provenienti da tutto il mondo. Con la passione che ci contraddistingue, continueremo ad impegnarci
nello sviluppo di nuove tecnologie, in partnership con le Università e gli Incubatori di startup, per tracciare nuove vie verso l’Industria 4.0”.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Nicoletta Pisanu ha 157 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Nicoletta Pisanu

Un pensiero riguardo “BM Group investe 8 milioni di euro: per un nuovo polo produttivo e trenta assunzioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest