Fabbrica digitale, ABB e Dassault Systèmes si alleano

Nell’epoca dell’Industria 4.0 non è la prima volta che si verificano acquisizioni o importanti alleanze strategiche tra player di mercato intenzionati a unire le forze per poter proporre un’offerta completa e integrata. L’ultimo, forse più interessante, episodio in questa direzione è stata la partnership (con tanto di acquisizione di pacchetti azionari per 1 miliardo di dollari) tra Rockwell Automation e PTC.

Di segno diversa, ma nello stesso solco, la partnership annunciata questa settimana da ABB e Dassault Systèmes, che hanno deciso di unire le forze per offrire alle aziende un portafoglio di soluzioni software unico, che spazia dalla gestione del ciclo di vita del prodotto (la “specialità” di Dassault Systèmes) alle soluzioni per il monitoraggio dello stato di salute delle risorse produttive e alle altre soluzioni parte dell’offerta ABB Ability.

Nel segno dell’apertura (e del digital twin)

Le due aziende proporranno al mercato “soluzioni digitali aperte avanzate”, come sottolineano in una nota, per “potenziare la competitività delle imprese” e “aumentare flessibilità, velocità e produttività del ciclo di vita dei loro prodotti, della produzione manifatturiera e delle attività operative”.


La partnership, che ha natura tecnologica e commerciale, unirà i punti di forza delle soluzioni digitali ABB Ability e della piattaforma 3DExperience di Dassault Systèmes.

ABB ha già adottato la piattaforma 3DExperience per modellare e simulare le proprie soluzioni prima di consegnarle ai clienti. Grazie a questa partnership ABB potrà sviluppare e mettere a disposizione dei clienti gemelli digitali (Digital Twin) avanzati, consentendo loro di gestire le soluzioni di ABB e le attività operative con maggiore efficienza, flessibilità e sostenibilità.

“Questa partnership – ha dichiarato il CEO di ABB Ulrich Spiesshofer – rappresenta una svolta e aiuterà i nostri clienti ad assumere un ruolo all’avanguardia nell’innovazione e nella crescita, trasformando radicalmente l’intera catena del valore per cogliere le grandi opportunità della digitalizzazione industriale. Insieme offriremo un portafoglio digitale aperto e completo, dal digital twin al monitoraggio degli asset, che darà ai nostri clienti un vantaggio competitivo, sfruttando la combinazione delle nostre offerte, delle nostre competenze specifiche e delle nostre reti globali. ABB aggiunge Dassault Systèmes alla sua solida rete di partner per la digitalizzazione industriale, che comprende Microsoft, HPE e IBM. Siamo pronti a lavorare con il team globale di Dassault Systèmes per promuovere l’innovazione e dare valore aggiunto ai nostri clienti”.

Secondo Bernard Charlès, Vice Chairman e CEO di Dassault Systèmes, “l’industria del XXI secolo non è più definita semplicemente dalla capacità di produrre merci. Oggi i leader del mercato sono coloro che acquisiscono una padronanza superiore del know-how tecnico.  È questo il nuovo fattore distintivo della competitività ed è questo il momento di svolta, con la convergenza di tecnologie digitali che stanno trasformando l’attività industriale sotto ogni aspetto. In questo rinascimento dell’industria, l’approccio basato sulla piattaforma consente ai mondi reale e virtuale di informarsi e rafforzarsi a vicenda. La nostra partnership con ABB attingerà a decenni di competenze di entrambe le organizzazioni per aiutare i clienti a trarre il massimo beneficio da questa evoluzione dinamica”.

Gli ambiti del matrimonio tra ABB e Dassault Systèmes

Inizialmente la partnership fra ABB e Dassault Systèmes sarà focalizzata su alcuni ambiti specifici: automazione di fabbrica e robotica, industria di processo e smart building. Le prime soluzioni congiunte verranno presentate durante la prossima Hannover Messe (dall’1 al 5 aprile 2019).

In fabbrica le esperienze dei gemelli digitali per l’ottimizzazione di processi e sistemi, unite alla flessibilità dell’automazione robotizzata, assicureranno alle aziende, nelle intenzioni dei due partner, l’agilità necessaria per adattarsi a mercati sempre più dinamici.

L’offerta comprende soluzioni e servizi manifatturieri “pronti all’uso”, oltre a consulenza congiunta per la trasformazione delle attività industriale, per ottimizzare e velocizzare il lancio di nuovi prodotti. Le aziende di elettronica possono aumentare velocemente la produzione di nuovi prodotti con cicli di vita brevi, mentre le aziende alimentari possono alternare offerte stagionali nelle diverse aree geografiche mantenendo al tempo stesso ritmi di produzione elevati. In settori ad alta automazione come l’industria automobilistica, il gemello digitale della fabbrica consente di realizzare un ambiente di progettazione e produzione integrato che supporta nuovi processi di assemblaggio con celle flessibili e riconfigurabili. Inoltre è possibile collegare sistemi separati, ad esempio sistemi di automazione della logistica a robot sulle linee di produzione che dipendono dalla fornitura di componenti specifici per operare con livelli di prestazioni ottimali.

Nelle industrie di processo, come ad esempio quella estrattiva, la pressione competitiva impone alle aziende di cercare sempre nuove modalità per aumentare la sicurezza, la produttività e l’efficienza energetica dei siti, riducendo nel contempo i costi e i rischi della attività quotidiane. Un modello digitale dell’ambiente sotterraneo, associato a sistemi di pianificazione e controllo della miniera, consentirà di ottimizzare i consumi energetici e l’automazione della miniera e di aiutare i gestori a monitorare e ottimizzare la produzione in tempo reale, effettuando simulazioni virtuali di scenari futuri.

Per quanto riguarda infine gli edifici intelligenti la partnership digitale fra Dassault Systèmes e ABB, imperniata sul gemello digitale, consentirà di realizzare un workflow continuo dalla progettazione, all’ingegnerizzazione e alla gestione operativa degli edifici, oltre a soluzioni di trasporto sostenibili e connesse. Le informazioni disponibili, unite all’universo virtuale 3DExperience di Dassault Systèmes, favorirà inoltre una maggiore interazione con il cliente nelle fasi di specifica del progetto e gestione operativa.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Nicoletta Pisanu ha 349 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Nicoletta Pisanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest