A poco più di due anni dall’avvio dei lavori è stato inaugurato a San Luis Potosi, in Messico, il nuovo stabilimento BMW dove sarà costruita la Serie 3 Berlina. Una fabbrica fortemente ispirata ai principi di Industria 4.0, dalla progettazione digitale alla robotica collaborativa.

La presenza in Messico, dove i costi di produzione sono inferiori a quelli degli Stati Uniti, è strategica per diversi costruttori tedeschi, e le recenti minacce di dazi da parte di Donald Trump non sembrano spaventare la dirigenza del Gruppo BMW, che a a San Luis Potosi ha investito 1 miliardo di dollari.

Lo stabilimento avrà una capacità massima di 150.000 automobili all’anno e si baserà interamente sull’energia eolica e solare.

Focus su flessibilità, digitalizzazione e sostenibilità

“L’impianto è stato progettato fin dall’inizio per consentirci di rispondere in modo rapido e flessibile alle future varianti di modelli e volumi di produzione”, ha detto Hermann Bohrer, direttore dello stabilimento messicano. “Utilizziamo innovative tecnologie Industry 4.0, tra cui nuove soluzioni di automazione e moderni sistemi di assistenza. Anche la sostenibilità è stata fin dall’inizio un punto focale importante – e stiamo fissando nuovi standard in questo settore”.

Il BMW Group ha utilizzato la progettazione digitale 3D durante la costruzione dello stabilimento, sia per l’edificio stesso che per l’installazione delle attrezzature. Durante ogni fase della costruzione, gli architetti hanno inserito nei modelli digitali informazioni specifiche, come la posizione, le dimensioni e la data di completamento. Durante la costruzione è stata utilizzata per la prima volta anche la tecnologia di scansione digitale 3D. La combinazione di queste due tecnologie ha permesso di analizzare in tempo reale lo stato di avanzamento dei lavori e le modifiche a costi contenuti, fornendo al BMW Group una continua affidabilità di pianificazione.


Il nuovo stabilimento del BMW Group è un pioniere nel campo della manutenzione intelligente. Per la prima volta viene utilizzato il software Smart Maintenance Assistant Software, che consente di pianificare in anticipo la manutenzione proattiva in tutto l’impianto, aumentando così la disponibilità delle attrezzature. Le attività di assistenza si basano su dati di sistema aggiornati e organizzati in modo intelligente, anziché su intervalli di manutenzione predefiniti. Utilizzando dispositivi intelligenti come tablet e smartphone, il personale riceve tutte le informazioni rilevanti sullo stato delle apparecchiature.

Diverse tecnologie Industry 4.0 sono utilizzate, ad esempio, nell’assemblaggio, dove gli schermi hanno ampiamente sostituito la carta durante tutto il processo di assemblaggio. Due schermi per takt forniscono al personale tutte le informazioni di cui ha bisogno – informazioni che, in passato, erano disponibili solo su carta. Questa scheda di lavoro digitale viene utilizzata per la prima volta nello stabilimento del BMW Group in Messico.


Robot e dipendenti lavorano direttamente l’uno accanto all’altro nel pre-assemblaggio del motore, cooperando in un modo che fa leva sui punti di forza di ciascuno. I robot hanno il potere di girare il convertitore pesante, mentre i dipendenti hanno la destrezza manuale per effettuare le regolazioni finali per adattarle con precisione.

La sostenibilità

A partire dal primo anno completo di produzione, lo stabilimento di San Luis Potosi sarà lo stabilimento del BMW Group più efficiente in termini di utilizzo delle risorse. L’uso attento delle risorse idriche è un obiettivo primario di sostenibilità. Il sito, con il più basso consumo idrico della rete produttiva per veicolo prodotto, sarà il primo impianto di verniciatura del BMW Group a non generare affatto acque reflue di processo. L’acqua necessaria per il processo di verniciatura viene ricondizionata e riutilizzata. L’uso di fonti di energia rinnovabile garantisce che in futuro l’impianto sarà alimentato al 100% di energia elettrica priva di CO2. Un impianto di energia solare in loco, che copre un’area di oltre 70.000 m2 , produrrà parte dell’energia.

La formazione

Il responsabile delle risorse umane Milagros Caiña-Andree ha sottolineato il forte impegno del BMW Group nella formazione professionale: “I nostri dipendenti altamente qualificati costituiscono una solida base per il nostro nuovo stabilimento del BMW Group di San Luis Potosi e ci aiutano a soddisfare gli elevati standard di qualità dei nostri prodotti premium. Il nostro duplice programma di formazione professionale è già alla quarta generazione”.

In un nuovo centro di formazione innovativo all’interno dello stabilimento, tutto il nuovo personale e gli apprendisti vengono formati sui più recenti processi produttivi e tecnologie del BMW Group, sulla base del modello di formazione professionale duale. Il centro non si concentra solo sull’espansione delle competenze tecniche dei dipendenti e degli apprendisti, ma anche sulla motivazione, l’entusiasmo e lo spirito di squadra.

L’impianto collabora con quattro istituti tecnici del settore e ha già formato 250 studenti di istituti tecnici.

Andreas Wendt, membro del Consiglio di amministrazione di BMW AG responsabile per gli acquisti e la rete dei fornitori: “Abbiamo una solida base di fornitori su cui possiamo contare in Messico, avendo acquistato prodotti di alta qualità, tecnologicamente sofisticati e innovativi da qui da più di dieci anni. Ogni veicolo del BMW Group oggi contiene già almeno una parte di uno dei nostri 220 fornitori messicani. Il nostro nuovo stabilimento beneficerà di percorsi di fornitura brevi e dell’elevato livello di flessibilità che ci offre la nostra catena di fornitura”.

Franco Canna

Giornalista professionista ed esperto in creazione e gestione di contenuti digitali e social media. Grande appassionato di tecnologia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende. E’ segretario e membro del Consiglio Direttivo della sezione milanese di ANIPLA, l’Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione.

Franco Canna ha 996 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest