Tracciabilità e sicurezza grazie ai cobot Omron, la testimonianza di Cisel

I cobot sono importanti risorse per quelle aziende dove la produzione è caratterizzata da processi ripetitivi e dalla necessità di estrema precisione, come avviene nell’automotive. Il caso di Cisel, che per un suo impianto ha scelto un cobot Omron, mostra come questi robot possano aumentare la produttività degli impianti, in tutta sicurezza, ed eliminare l’errore umano.

Continua a leggere

Dürr presenta una soluzione per applicare l’Intelligenza Artificiale al processo di sigillatura

Dürr amplia la sua offerta con un nuovo pacchetto software e hardware rivolto alle aziende automobilistiche. La soluzione, frutto della collaborazione con Techno-Step, permetterà agli operatori di leggere i dati forniti dai sensori e dagli attuatori degli impianti già esistenti e integrare tutte le fasi di processo, dal pretrattamento all’applicazione, alla tecnologia di trasporto, in un solo software analitico.

Continua a leggere

Wandelbots, Wyzo e Niryo scelgono Alumotion per la distribuzione in Italia

Alumotion, azienda lombarda specializzata in robotica collaborativa, ha annunciato un accordo commerciale con tre aziende europee della robotica: Wandelbots, Wyzo e Niryo. Le partnership consentiranno all’azienda lombarda di integrare al suo catalogo tre soluzioni altamente innovative per la programmazione semplificata di cobot (anche per attività complesse), sidebot e robotica educativa.

Continua a leggere

Etica, diritto e occupazione: ecco le sfide da vincere perché robotica e AI contribuiscano all’evoluzione della società

Lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale e della robotica solleva diverse questioni di carattere normativo ed etico: mentre l’Italia è all’avanguardia sulle tecnologie, ha ancora una posizione troppo marginale nel dibattito per regolamentarle. Ne hanno discusso in un evento organizzato da SIRI Andrea Bertolini della Scuola Superiore S. Anna, Marco Bentivogli di Base Italia, padre Paolo Benanti dell’Università Pontificia e Antonio Sgorbissa dell’Università degli Studi di Genova.

Continua a leggere

Più automazione e robotica nella Logistica dopo la pandemia

La pandemia ha colpito duramente il settore della logistica e ha accelerato le tendenze a lungo termine, come la carenza di manodopera, la crescita della distribuzione omnichannel e l’aumento dell’e-commerce. Per affrontare queste sfide, le aziende investiranno maggiormente nelle tecnologie dell’automazione e della robotica, in grado di aumentare l’efficienza, la resilienza e la sostenibilità della produzione: è quanto emerge da un white paper realizzato da ABB sul futuro dell’industria logistica. 

Continua a leggere

Fixit, il rover con il drone in testa: ecco in anteprima l’innovativo dimostratore messo a punto dal Competence Center CIM 4.0

Per i visitatori di Emo Milano e i lettori di Innovation Post in anteprima assoluta l’ultimo progetto all’avanguardia del Competence Center CIM4.0: Fixit, un robot mobile autonomo che rappresenta lo stato dell’arte delle tecnologie su cui si concentra il Competence Center torinese, quali robotica mobile, realtà aumentata, IoT, droni, Edge Computing e Additive Manufacturing. Il prototipo-dimostratore è progettato per supportare e guidare gli operatori negli interventi di manutenzione, anche in ambienti difficili o pericolosi.

Continua a leggere

Bit, atomi, neuroni e geni: le frontiere della ricerca robotica e il ruolo delle tecnologie nelle sfide del domani secondo Giorgio Metta

In un’intervista esclusiva a Innovation Post, Giorgio Metta, Direttore Scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia, ha parlato dei trend che influenzeranno la ricerca nei prossimi anni, delle sfide derivanti dallo sviluppo di robotica e Intelligenza Artificiale e delle grandi opportunità che derivano dall’applicazione di queste tecnologie, soprattutto nell’abilitare la transizione verso un’economia sostenibile.

Continua a leggere

Ecco RoBee, il robot umanoide brianzolo che sarà sul mercato nel 2022

RoBee, prodotto dall’azienda brianzola Oversonic Robotics, verrà venduto sul mercato a un prezzo di 120 mila euro (e 20 mila di fee annuale). Esteticamente e operativamente replica la struttura meccanica del corpo umano, con 40 giunti mobili e un set completo di sensori che gli consentono di vedere e navigare autonomamente lo spazio circostante.

Continua a leggere

Metta (IIT): “Sull’Intelligenza Artificiale dobbiamo cambiare il modo di fare ricerca”

Giorgio Metta, Direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia, sottolinea la necessità di cambiare passo nella ricerca sull’Intelligenza Artificiale. Al nostro Paese manca un sistema competitivo in grado di formare eccellenze nella ricerca e di trattenere questi talenti. Occorre quindi investire sia in programmi di studio che in infrastrutture, se l’Italia non vuole essere schiacciata da Stati Uniti e Cina nel campo dell’AI.

Continua a leggere
COgITOR, il “robot cellula” dell’Iit

Le promesse di Cogitor, il robot colloide che permetterà di esplorare nuovi mondi

Il progetto Cogitor è un esempio delle nuove frontiere della robotica liquida. Sviluppato da un consorzio guidato dall’Istituto Italiano di Tecnologia, è una sfera colloidale dotata di una pelle artificiale e, all’interno, una sostanza liquida in grado di eseguire comandi provenienti dal cervello elettronico del robot. Il suo compito sarà esplorare ambienti estremi come pianeti inospitali e fondali oceanici.

Continua a leggere