Smart Robot Motion, l’Intelligenza Artificiale in cloud che ottimizza il lavoro dei robot

Arriva dalla Cina (ma parla italiano) Smart Robot Motion, una tecnologia in grado di ottimizzare il lavoro dei robot negli impianti, riducendo i consumi di energia durante la produzione e allungando la vita dei componenti. Il funzionamento della soluzione, sviluppata dalla startup Motus Operandi, è simile a quello di un navigatore per auto: Smart Robot Motion è infatti in grado di consigliare istantaneamente la soluzione migliore, evitando anche potenziali collisioni. 

Continua a leggere

Di Crit e Datalogic un sistema di protezione innovativo che mira a rendere più sicura la robotica collaborativa

Crit e Datalogic hanno unito le forze per innovare e rendere più sicura la robotica collaborativa. Il loro progetto, SCaVa, punta a rivoluzionare la validazione dell’interazione sicura tra robot e lavoratori in fabbrica. Per il suo carattere innovativo, il progetto si è aggiudicato un finanziamento europeo all’interno dei COVR Awards di Horizon2020, ambito dedicato allo sviluppo di strumenti e metodologie per testare e validare l’impiego in ambiente industriale di robot collaborativi (cobot).

Continua a leggere

Robotica, intelligenza artificiale e occupazione, un dibattito stretto tra tecnofobia e necessità di cambiamento

Nell’era della quarta rivoluzione industriale il rapporto tra tecnologia e lavoro è ancora vissuto in modo fortemente polarizzante, con i “tecnofili” e “tecnofobi” trincerati dietro posizioni spesso preconcette. In questo articolo riportiamo numeri, studi e analisi oltre a una riflessione, in compagnia di diversi esperti, su come cambieranno le professioni nel futuro e di cosa c’è bisogno per guidare le trasformazioni in atto.

Continua a leggere

Tecnologia e occupazione, perché robot e AI (non) ci ruberanno il lavoro

Il rapporto tra automazione, robotica, intelligenza artificiale e occupazione è vissuto in maniera fortemente divisiva. Il tema sarà al centro di un dibattito che Franco Canna modererà mercoledì 9 giugno alle 18 in compagnia di Domenico Appendino (SIRI), Marco Bentivogli (Base Italia), Antonio Bicchi (i-RIM); Alessandro Longo (AgendaDigitale), Giovanni Miragliotta (Osservatorio sull’intelligenza Artificiale del Polimi) e Sergio Scicchitano (INAPP)

Continua a leggere

Macchinari connessi, processi integrati con l’AI e un gemello digitale dell’impianto: a Dresda la prima fabbrica AIoT di Bosch

Bosch presenta il suo nuovo stabilimento di Dresda: la prima fabbrica AIoT, caratterizzata da macchinari connessi e processi integrati. attraverso l’utilizzo di Intelligenza Artificiale. Un gemello digitale dell’impianto permetterà inoltre di ottimizzare la manutenzione, con possibilità di interventi da remoto.

Continua a leggere

Nasce RoboIT, il primo polo nazionale per il trasferimento tecnologico dedicato alla robotica in Italia

CDP Venture Capital SGR investirà 40 milioni di euro per la creazione di RoboIT, il primo polo nazionale per il trasferimento tecnologico dedicato alla robotica in Italia. Il polo nascerà in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova e coinvolgerà le principali Università e Centri di ricerca del Paese. Si stima che il progetto avrà un effetto leva complessivo di oltre 100 milioni di euro in 4 anni e porterà alla creazione e allo sviluppo di più di 50 nuove aziende.

Continua a leggere

I numeri della robotica in Italia: dopo un 2020 negativo in arrivo ripresa a doppia cifra

Nel 2020 in Italia il mercato della robotica ha subito l’impatto della crisi: -14,2% per i consumi e -20,1% per la produzione nazionale. Ma, secondo i dati diffusi da Siri e Centro studi Ucimu, nel 2021 ci sarà una crescita a doppia cifra del mercato. Ad ampliare lo spettro delle possibili applicazioni nei prossimi anni saranno gli sviluppi di intelligenza artificiale e apprendimento automatico.

Continua a leggere

Il settore delle costruzioni sarà più sicuro e sostenibile grazie alla robotica, parola di ABB

Il mondo delle costruzioni, dell’edilizia e dell’architettura si trova ad affrontare una serie di sfide, dalla carenza di manodopera all’esigenza di ridurre l’impatto sull’ambiente, per le quali la flessibilità e l’efficienza offerte dalla robotica possono essere di grande utilità. Ne è convinta ABB, che sta sviluppando un nuovo segmento di soluzioni di robotica rivolte a queso settore. Un esempio delle potenzialità è offerto da Magic Queen, installazione realizzata in occasione della Biennale Architettura in materiale biodegradabile con l’utilizzo della stampa 3D e di un robot industriale

Continua a leggere

Più si usano robot, più aumenta l’occupazione: il “reinstatement effect” confermato da uno studio dell’INAPP

Non bisogna temere che l’utilizzo dei robot per l’automazione dei processi lavorativi aumenti il tasso di disoccupazione: secondo uno studio condotto da INAPP, Università di Trento e ISPAT nel periodo 2011-2018 l’introduzione di robot industriali non solo non ha prodotto effetti negativi sul tasso di occupazione, ma ha contribuito (seppur in misura contenuta) alla riduzione del tasso di disoccupazione. Inoltre, in dieci anni le attività legate alla programmazione e alla gestione dei robot sono aumentate del 50%.

Continua a leggere

Balto, il robot “made in Bolzano” che sanifica gli ambienti in base al modello dell’edificio

Balto, il robot sviluppato congiuntamente dai ricercatori del Fraunhofer Italia Innovation Engineering Center di Bolzano e dal Fraunhofer Institute for Industrial Engineering IAO di Stoccarda, è in grado di procedere autonomamente alla sanificazione di alcuni oggetti all’interno di un edificio, grazie al suo collegamento diretto con il processo di Building Information Modeling e ad un’apposita interfaccia che permette uno scambio di dati bidirezionale tra l’edificio e il robot.

Continua a leggere