3D Systems presenta una soluzione specifica per la stampa additiva di gioielli

3D Systems, azienda specializzata in soluzioni di produzione additiva, ha presentato la nuova Figure 4 Jewelry: una soluzione appositamente progettata e ottimizzata per il settore orafo, sempre più orientato all’utilizzo delle stampanti 3D; secondo la società di ricerche Technavio, infatti, il mercato dovrebbe crescere del 26% nei prossimi quattro anni.

Figure 4 Jewelry è l’ultimo esempio di come 3D Systems ottimizza la sua piattaforma Figure 4 su hardware, software e materiali per fornire soluzioni di produzione per applicazioni specifiche.

Questa stampante offre velocità, alta precisione, dettagli raffinati e finitura superficiale liscia per le procedure di produzione nel settore dei gioielli: modelli per fusione di gioielli, modelli master per stampi e modelli di controllo di prototipi o di adattamento.


Le caratteristiche della Figure 4 Jewelry

3D Systems ha integrato alcune importanti innovazioni tecnologiche nella soluzione Figure 4 Jewelry. La tecnologia a membrana senza contatto, combinata con le esclusive strutture di supporto MicroPointTM, riduce al minimo i tempi di sviluppo “da parte a supporto”, ottenendo alta velocità, profili laterali più lisci e una risoluzione ottimale per le applicazioni di gioielleria.

Il software a bordo 3D Sprint include anche stili di stampa proprietari sviluppati appositamente per il settore, sia per le geometrie sottili e delicate, sia per quelle più spesse. Inoltre, consente di ottenere stampe di gioielli ottimizzate con dettagli eccellenti, supporti ultra sottili, mesh accurate e altro ancora.

Figure 4 Jewelry è progettata per la produttività, con una velocità di stampa di 16 mm l’ora a 30 µm di risoluzione per strato e tecnologia imaging basata su proiezione. Secondo la società, la stampante può realizzare una piattaforma completa di anelli fino a 4 volte più velocemente rispetto ai sistemi di stampa comparabili.

La Figure 4 Jewelry

Inoltre, le strutture di supporto ultra sottili MicroPoint consentono una facile rimozione dei supporti stessi e una finitura superficiale più liscia. Attraverso la riduzione al minimo della lucidatura dei punti di intersezione dei supporti, vengono abbattuti i costi di manodopera e i tempi di produzione.

Come soluzione di produzione integrata, Figure 4 Jewelry è progettata per affrontare tre flussi di lavoro specifici dell’applicazione: modelli per fusione di gioielli, modelli master per stampi e modelli di controllo per prototipi e adattamento.

Nel mondo della gioielleria la manifattura additiva è già disponibile oggi per la produzione dei modelli master ad altissima risoluzione direttamente da Cad utilizzando il materiale Figure 4 JCast-GRN 10 di 3D Systems. Questo materiale produce cenere e residui minimi dopo il burnout facilitando la fusione.

La soluzione completa composta da Figure 4 JCast-GRN 10, Figure 4 e 3D Sprint è progettata per un’elevata produttività, consentendo agli operatori di ottenere stampe pronte per i processi di fusione o stampaggio in ore e non giorni.

La soluzione Figure 4 Jewelry è esposta a VicenzaOro 2020 presso lo stand del distributore 3DZ.

I futuri rilasci di 3D Systems

3D Systems sta pianificando il rilascio entro il primo semestre 2020 di materiali aggiuntivi specifici per costruire modelli master per stampaggio e per il controllo di prototipi e adattamento. Per flusso di lavoro per lo stampaggio di modelli master si intende la costruzione di modelli master dettagliati dalle caratteristiche eccellenti per volumi elevati e produzione in serie.

Il flusso di lavoro per controllo di prototipi e adattamento sarà supportato da specifici stili di costruzione 3D Sprint e da un materiale di prototipazione ad alto contrasto, sviluppato per mostrare dettagli precisi per raccordi e prove, nonché accuratezza e fedeltà per garantire l’adattamento finale nell’applicazione della pietra.

“Con il lancio del set Figure 4 jewelry, 3D Systems continua a sviluppare nuove applicazioni per la nostra soluzione di produzione Figure 4”, ha affermato Menno Ellis, senior vice president and general manager, plastics, 3D Systems. “Basandoci sul nostro portafoglio di tecnologie e materiali leader di settore, siamo in grado di aiutare gli operatori in gioielleria a creare progetti con velocità e precisione senza precedenti. Questo è solo un altro esempio di come 3D Systems stia coniugando la propria esperienza nella scienza dei materiali e nell’ingegneria delle applicazioni con la tecnologia di stampa 3D e il software, per offrire soluzioni che posizionino i nostri clienti all’avanguardia nei rispettivi settori e mercati”.

Figure 4 Jewelry integra il portafoglio completo delle soluzioni per gioielleria di 3D Systems con stampanti sia in cera sia in plastica per modelli di fusione a cera persa, tra cui la stampante ProJet MJP per gioielli e la sua linea di stampanti in Stereolitografia e le resine per applicazioni di fonderia.

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

Valentina Repetto ha 122 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Valentina Repetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.