La tecnologia UV-C per igienizzare gli ambienti industriali, residenziali e i trasporti

Anie Componenti Elettronici organizza per il prossimo 22 settembre alle ore 16:00 il webinar “Tecnologie per l’igienizzazione degli ambienti industriali, residenziali e dei trasporti: sostenibilità, opportunità e vantaggi“. La partecipazione all’evento è gratuita, per maggiori informazioni e per le iscrizioni consultare l’agenda.

La radiazione ultravioletta germicida è un metodo di igienizzazione che usa la luce ultravioletta con lunghezze d’onda comprese nella banda UV-C (tra 280 e 100 nanometri) per modificare il DNA e l’RNA dei microorganismi inibendone la replica. L’igienizzazione UV-C è sempre stata realizzata con lampade a tubo con vapori di mercurio che presentano due grandi limiti: vita del prodotto e gestione smaltimento rifiuti critici (mercurio); dimensioni e poca versatilità della soluzione con tubo a vuoto. L’introduzione della soluzione a stato solido (LED) elimina entrambi questi problemi dando la possibilità di distribuire la luce su superfici complesse, in ombra, con maggiore sicurezza. L’iniziativa, organizzata da Anie Componenti Elettronici con la collaborazione del mondo accademico e di chi mette a punto soluzioni di sistemi LED UV-C per l’igienizzazione, intende promuovere quest’innovazione tecnologica che cambia in modo sostanziale il risultato applicativo e amplia le possibilità di utilizzo, e mostrare, attraverso esempi pratici, come poterla implementare in ambito industriale, residenziale e nei trasporti.

La tecnologia UV-C è un metodo di disinfezione fisico ecologico e, a differenza degli agenti chimici, funziona contro tutti i microrganismi senza creare resistenze. I sistemi a raggi ultravioletti sono relativamente veloci e facili da usare, non lasciano residui chimici e non rischiano di esporre i lavoratori a sostanze nocive. Si tratta di una tecnologia affidabile a patto che vi sia un solido know-how per un utilizzo efficace e sicuro.

Gli ambiti applicativi sono molteplici: dal trattamento delle superfici, al miglioramento della qualità dell’aria e alla purificazione dell’acqua. In particolare, con l’accensione di una sorgente UV-C verso una superficie si ottiene una riduzione della crescita microbica che può spingersi anche oltre il 99.9999%. In laboratorio gli UV-C sono stati utilizzati con successo per decontaminare le mascherine filtranti esposte al virus Escherichia MS2 e al virus dell’influenza. Ci sono anche esempi di report/letteratura scientifica circa il trattamento UV-C di virus compreso lo stesso SARS CoV_2. È, inoltre, comprovata l’efficacia dei raggi ultravioletti nella disinfezione di aria e superfici da microrganismi che in ambito sanitario causano le infezioni correlate all’assistenza come Clostridium Difficile, Stafilococchi Meticillino Resistenti (MRSA), Klebsiella, Campilobacter Baumanj, Acinetobacter baumannii, Klebsiella pneumoniae, ecc.

Programma del webinar

Di seguito il programma dell’evento, modera Franco Canna, Direttore Innovation Post

Ore 16:00 Apertura lavori

  • Aspetti scientifici e tecnologici dell’utilizzo dei raggi UV per l’igienizzazione degli ambienti

– Gabriele Messina, Igiene Generale e Applicata – Università di Siena

– Gabriele Cevenini, Bioingegneria Elettronica e Informatica – Università di Siena

  • Panoramica sulle tecnologie disponibili per l’igienizzazione

– Alessandro Delaiti – ARROW Electronics Italia

  • Progettazione elettronica e termica delle soluzioni atte all’igienizzazione

– Alberto Busani, Dario Russo – FuocoFreddo & DAN Tecnologie

  • Ingegnerizzazione di prodotto: dal concept all’applicazione

– Antonio Di Tommaso – Check Up

  • Il ruolo del design nell’umanizzazione delle tecnologie

– Venanzio Arquilla, Industrial Design – Politecnico di Milano

  • Q&A

Ore 18:30 Chiusura lavori

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.