Sviluppo Economico, il ministro Giorgetti assegna le deleghe ai sottosegretari: a Pichetto Fratin politiche industriali e PMI

Chi dovrà provvedere a policy industriali volte alla crescita, anche delle PMI, chi si occuperà di rendere più smart le città italiane, chi si dedicherà alla banda ultralarga: il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha firmato oggi le deleghe a sottosegretari e viceministri. Le persone incaricate infatti sono Gilberto Pichetto Fratin (Forza Italia), Alessandra Todde (5S), i quali hanno anche qualifica di viceministro, insieme ad Anna Ascani (PD), tutti nominati a febbraio.

Nel distribuire le deleghe, Giorgetti ha tenuto per sé, per tutte le materie, l’attività normativa, l’individuazione delle priorità, le nomine, i piani e i programma, oltre a tutte le decisioni di particolare importanza.

Il ministro ha espresso il suo augurio ai Viceministri e alla Sottosegretaria con i quali, ha dichiarato “c’è già un clima positivo, costruttivo e di piena collaborazione”.

Le deleghe riguardano ambiti particolarmente strategici, considerando le sfide che l’industria e l’economia nazionali si ritrovano ad affrontare quest’anno, con il salvagente offerto dal PNRR per uscire dalla palude della pandemia. Gli incaricati avranno il compito di fare ordine nella “legislazione debordante” e la “giungla degli incentivi” di cui Giorgetti ha parlato mercoledì.

A Pichetto Fratin politiche industriali e PMI

Giorgetti ha affidato al Viceministro Gilberto Pichetto Fratin le deleghe a:

  • politiche industriali e delle PMI
  • Made in Italy
  • commercio
  • concorrenza
  • consumatori
  • lotta alla contraffazione.

Pichetto Fratin, membro dell’attuale Commissione Bilancio, ha sessantasette anni ed è nato a Veglio. È stato eletto nel 2008 come Senatore nella XVI legislatura e successivamente nell’attuale legislatura, la XVIII. Prima ha ricoperto il ruolo di consigliere regionale del Piemonte e poi assessore al Bilancio della Regione Piemonte nella Giunta di Roberto Cota.

Crisi aziendali, confermata Alessandra Todde

La Viceministra Alessandra Todde ha deleghe a:

  • crisi aziendali
  • smart city

Cinquantadue anni, di Nuoro, Todde è imprenditrice, manager e ingegnere laureata all’Università di Pisa, Todde è stata amministratrice delegata di Olidata dal luglio 2018 all’aprile 2019, mese delle sue dimissioni per affrontare la candidatura alle elezioni europee con il M5S. Ha ricoperto il ruolo di sottosegretaria del Ministero dello Sviluppo Economico nel Governo Conte II. 

Banda larga, Telco e digitale: le deleghe ad Ascani

La Sottosegretaria Anna Ascani si occuperà invece di:

  • banda ultralarga
  • telecomunicazioni
  • digitale.

Umbra di Città di Castello, trentaquattro anni, nel 2013 è stata eletta deputata nella nella XVII legislatura e membro della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione. Rieletta deputata, nel Governo Conte II è stata Viceministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e successivamente Sottosegretaria di Stato per l’Istruzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.