Sick presenta il primo barcode scanner con connettività IIOT e Cloud

Con il CLV615 IO-Link, Sick presenta il primo barcode scanner con IIOT integrato e connettività cloud. In combinazione con l’IO-Link Master SIG200, i dati letti dal dispositivo possono essere direttamente integrati e trasmessi ai principali sistemi IT tramite interfaccia Rest Api.

Il CLV615 IO-Link viene utilizzato nei processi di produzione interni e nei cicli intralogistici per l’identificazione dei diversi tipi di prodotto durante la fase di stoccaggio e di movimentazione nei sistemi di imballaggio.

Il sistema di comunicazione con protocollo IO-Link, grazie ad una velocità di trasmissione di 230,4 kBaud, consente l’integrazione semplificata e standardizzata del barcode scanner in diversi sistemi IT e in bus di campo. La sua tecnologia di collegamento standardizzata assicura una connessione rapida e semplice.

Questo riduce i tempi di installazione, diminuendo il costo totale della messa in servizio. Inoltre, il modulo opzionale di cloning dei parametri, in combinazione con la staffa di montaggio a serraggio rapido, consente un tempo di sostituzione molto breve in caso di necessità. Con l’aiuto del software di configurazione SOPAS ET, la messa in servizio iniziale del CLV615 IO-Link è rapida e semplice, senza richiedere la conoscenza di PLC.

Le intelligenti logiche di processo del dispositivo riducono infine al minimo la necessità di programmazione all’interno del sistema di automazione principale, poiché i dati possono essere trasferiti all’unità di controllo nel formato desiderato.

Adatto per una vasta gamma di codici 1D

Il CLV615 IO-Link è uno scanner lineare che può leggere numerosi tipi di codici a barre comunemente usati nell’industria, compresi Code 39, Code 128, Code 93, Codabar, UPC/GTIN/EAN, 2/5 Interleaved, Pharmacode. La frequenza di scansione può essere impostata fino ad un massimo di 1.000 scansioni al secondo e può quindi essere adattata a diverse velocità di movimentazione e per coprire le più comuni distanze operative che la maggior parte dei sistemi di movimentazione richiedono, con distanze di lettura tra 25 mm e 330 mm. Infine, la custodia compatta in alluminio pressofuso, con grado di protezione IP65, rende il barcode scanner molto affidabile e a prova d’usura.

L’Auto-ID diventa IO-Link

Dopo i dispositivi RFID di lettura e scrittura RFU61x e RFH5xx, il nuovo CLV615 IO-Link è un’altra soluzione di Auto-ID di Sick che si basa su questo sistema di comunicazione molto utilizzato per la realizzazione di macchine e impianti digitalizzati. Questo permette ai costruttori di macchine, agli integratori e agli utenti di selezionare la migliore soluzione di identificazione per la loro applicazione e di integrarla tramite IO-Link.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e si è affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è una testata del Network Digital360 diretta da Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.