Cloud, Intelligenza Artificiale, futuro del lavoro e sostenibilità: così Microsoft guida le imprese nella trasformazioni digitale e green

Le tecnologie sono mature e grazie alle risorse del PNRR è il momento giusto per investire nel digitale e in sostenibilità: questo è il messaggio di Microsoft Italia che in un digital event ripercorre le iniziative adottate per guidare le imprese ad affrontare le sfide delle rivoluzioni digitali e green.

Continua a leggere

Gaia X, perché il Cloud europeo cambierà il nostro futuro

Tutto quello che c’è da sapere su Gaia X, il progetto europeo che mira a costruire un’infrastruttura di cloud e di dati per favorire la crescita del mercato digitale europeo, attraverso un sistema di regole chiare in termini di sicurezza, interoperabilità e sovranità digitale che permettano ai Paesi del vecchio continente di affrancarsi dalle piattaforme dei colossi statunitensi e cinesi.

Continua a leggere

Cisco presenta la sua nuova strategia per guidare le aziende e il Paese nella transizione green e digitale

Il nuovo Amministratore Delegato di Cisco, Gianmatteo Manghi, ha presentato la strategia dell’azienda per i prossimi 3 anni, con cui intende accompagnare il Paese verso un mondo sempre più ibrido, digitalizzato e attento alla sostenibilità. Una strategia che si fonda su 3 pilastri: persone, trasformazione cloud e software, transizione green e digitale.

Continua a leggere

Servitization, cresce l’importanza del Product as a Service, ma persistono ancora diversi ostacoli allo sviluppo

Un’indagine sulla servitization tra gli OEM e gli End Unser mostra che mentre per i produttori di macchinari le aree di After Sales e Services rappresentano un elemento molto importante per la strategia del business (soprattutto futura), gli End User rimangono ancora legati ai servizi tradizionali. A ostacolare la diffusione dei PaaS è un mix di diffidenza, infrastrutture non adeguate, competenze mancati e timori (da parte degli End User) di non essere più autonomi nella gestione degli impianti.

Continua a leggere

Cisco punta alle soluzioni as-a-service con la nuova offerta Cisco Plus

Cisco presenta la sua nuova offerta di servizi Network-as-a-Service, Cisco Plus, con l’obiettivo di aiutare i clienti in tema di connettività, sicurezza e automazione al fine di accelerare la loro agilità digitale. Le nuove soluzioni permetteranno ai clienti di usufruire di servizi di analytics, rete, di sicurezza, di computing, di storage, applicative e di Observability basate su un modello di consumo flessibile, semplice e sicuro.

Continua a leggere

Il termoscanner diventa intelligente grazie al progetto C-Sentinel

Già dai primi mesi della pandemia, il Competence Center SMACT ha lavorato per mettere le tecnologie dell’IoT, dei Big Data e del Cloud Computing a servizio della sanità pubblica, attraverso il progetto C-Sentinel che ha portato alla creazione di un termoscanner intelligente per rilevare la temperatura e quindi prevenire i contagi da Covid-19 nei luoghi pubblici. I dati raccolti sono archiviati in Cloud e processati in forma del tutto anonima e protetti attraverso l’implementazione di sistemi di intrusion detection e anomaly detection, finalizzati a minimizzare potenziali rischi di data leak. Il termoscanner è già attivo in 11 sedi di Unioncamere Veneto.

Continua a leggere

Dall’Internet of Things al software as-a-service: l’intelligenza aumentata al servizio della fabbrica

IoT, Edge, Cloud Computing e Augmented Intelligence: i dati raccolti dai sensori intelligenti installati sulle macchine sono una fonte di informazione preziosa sia per gli OEM che per gli end-user. Tuttavia, i dati hanno un valore solo se si ha la tecnologia giusta per raccogliergli ed interpretarli grazie agli algoritmi di intelligenza artificiale: questo è il compito di Holonix, una PMI innovativa nata come spin-off del Politecnico di Milano, da 11 anni impegnata in progetti di ricerca per sviluppare soluzioni innovative in modalità as-a-Service.

Continua a leggere

Il piano del ministro Colao: sprint sul Cloud e connessioni 5G come diritto costituzionale

Ecco il piano del ministro dell’Innovazione e della Trasformazione Digitale Vittorio Colao per l’innovazione del Paese: banda larga ovunque entro il 2026; sviluppo delle reti 5G; connessione come diritto costituzionale; ridurre il digital divide rispetto ad altri Paesi europei; inclusione di tutti nelle nuove tecnologie. Grazie alle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza Colao si dice convinto che l’Italia possa raggiungere gli obiettivi del Digital Compass europeo già nel 2026, con 4 anni di anticipo.

Continua a leggere