Gefran sta partecipando a SPS Italia, in corso fino a giovedì 26 maggio a Parma, con uno stand ricco di novità, che interessano le quattro business unit dell’azienda: sensori, strumentazione per il controllo di processi industriali, azionamenti elettrici e sistemi per l’automazione.

Le soluzioni Gefran parlano IO-Link

SPS è la cornice ideale per presentare i nuovi dispositivi intelligenti con architetture basate su IO-Link, il protocollo aperto che abilita la comunicazione digitale dal livello di campo a quelli superiori, in forte crescita nell’automazione industriale. In questo senso, spiccano le soluzioni della serie GR di relè monofase a stato solido, una piattaforma scalabile dalle prestazioni incrementali, con diagnostica integrata, per il controllo di resistenze elettriche nel riscaldamento industriale.

Si tratta dei modelli GRS-H, GRP-H e degli inediti GRM-H, tutti caratterizzati da un design ultracompatto e da taglie di corrente da 15 a 120 A. In particolare, i GRP-H e i GRM-H si distinguono per essere i primi relè con connettività IO-Link e per la possibilità di essere facilmente configurati sul campo grazie all’App Gefran NFC (Near Field Communication). In particolare, i GRM-H integrano le caratteristiche tipiche di un power controller all’interno delle dimensioni di un SSR: permettono, infatti, di gestire carichi resistivi lineari e non lineari come MoSi2, Sic, SWIR, grafite e trasformatori. Sono inoltre dotati di una funzione Soft Start ancora più sofisticata per il controllo di lampade a infrarossi onde corte.

La gamma Gefran di soluzioni IO-Link, che già include trasduttori di posizione magnetostrittivi e trasduttori di pressione di Melt, si arricchisce anche della nuova sonda di pressione industriale KS, dotata di interfaccia IO-Link 1.1 e di funzioni avanzate di diagnostica.

Il ruolo fondamentale di IO-Link è inoltre oggetto dell’intervento di Paolo Buzzi, Controllers & Power Controllers Marketing Manager di Gefran che, all’interno del convegno scientifico “La next generation dell’automazione tra integrazione e semplicità d’uso”, approfondirà oggi alle 12.20 nella SPS Arena i vantaggi di questa tecnologia di comunicazione smart, illustrando due casi applicativi nel mondo del packaging e dell’estrusione.

SPS rappresenta una vetrina d’eccellenza anche per un’anteprima di Twiist, l’innovativo trasduttore di posizione con sistema brevettato per la misura basato su Effetto Hall a 3 dimensioni. Twiist sarà disponibile nelle versioni multivariabile con uscita digitale CANopen e IO-Link e in versione monovariabile con uscita analogica. Grazie a queste sue caratteristiche uniche, Twiist trova impiego in molti settori industriali e dell’idraulica mobile, dove consente l’implementazione di funzioni evolute di sicurezza.

HMI Multitouch ad elevate prestazioni

Per un ulteriore sguardo sul futuro delle Smart Connected Factories, SPS è l’occasione per scoprire G-Vision, la nuova Piattaforma Gefran di Panel PC capacitivi multitouch, certificati UL, con Web Server integrato e connettività 4.0 per comunicare con tutti i principali protocolli fieldbus.

Evoluzione tecnologica e controllo motori elettrici al servizio di applicazioni specifiche

Lato Drives&Motion, Gefran presenterà due linee di inverter: ADV200-SP, per i sistemi di pompaggio con alimentazione fotovoltaica e ADL500, per il sollevamento civile. Soluzioni che testimoniano la volontà di Gefran Drives&Motion di differenziare la propria capacità di sviluppo tecnologico, orientandosi verso settori sempre più green ed evoluti, sia dal punto di vista del controllo di sistema che della comunicazione smart.

In dettaglio, ADV200-SP è la linea di Drives AC, con controllo MPPT integrato, più idonea per rispondere alle necessità di ogni tipologia di impianto e di utilizzatore, grazie ad una gamma di potenza estesa fino a 1,8 MW, un’interfaccia semplice e la capacità di gestire sistemi anche ibridi con doppia alimentazione.

ADL500 è invece la nuova generazione di inverter Gefran dedicata al mondo degli ascensori, che si distingue per le più avanzate integrazioni, in termini di safety, energy saving, comunicazione wireless e remota. In tal senso, viene introdotto l’innovativo concetto di Zero Contactors, grazie alle funzioni Safe Torque Off SIL3, Safe Brake Test e Electronic Brake Control SIL3.

Infine, gli inverter ADL500 sono dotati della nuova APP Gefran GF_Liftouch, che consente di interagire con il drive via WiFi da qualsiasi dispositivo mobile, attraverso una User Interface semplice ed intuitiva, per il monitoraggio e controllo del proprio sistema.

Completa il portfolio di novità in presentazione G-Start, il dispositivo di comando compatto per motori trifase fino a 500 Vca e correnti fino a 7A. G-Start consente di selezionare la direzione di rotazione di marcia del motore ed è in grado di proteggere dall’assenza o dallo sbilanciamento delle fasi. Integra, altresì, la gestione automatica dello spegnimento del motore, e relativo tempo di raffreddamento, in caso di sovraccarico e una diagnostica avanzata per il riconoscimento di fault interni.

Infine, a conferma della cultura del Gruppo orientata allo sviluppo del talento delle persone, un’area dell’esposizione è dedicata a kenFLY, evoluzione digitale di FLY Gefran Talent Academy che ieri è stata premiata con lo She SPS Italia Award per la categoria tecnologia abilitante, progettualità e sostenibilità sociale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Daniela Garbillo

Giornalista pubblicista con 30 anni di esperienza di redazione, coordinamento e direzione maturata presso case editrici, gruppi e associazioni in diversi settori, dalle tecnologie innovative alle energie rinnovabili, dall'occhialeria al beauty, all'architettura. All'attivo anche importanti esperienze in comunicazione, organizzazione di eventi e marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.