Da Turck Banner un nuovo sensore radar per applicazioni a corto raggio

La nuova serie di sensori radar K50R di Banner Engineering, disponibile in Italia da Turck Banner Italia, rappresenta una soluzione durevole e conveniente per le applicazioni di rilevamento a corto raggio, soprattutto in ambienti esterni e anche in condizioni difficili.

Le prestazioni dei nuovi sensori in esterno, anche in presenza di umidità, pioggia o neve, nebbia, vapore, luce solare, oppure anche in presenza di polvere o di particelle sospese nell’aria o ancora a temperature variabili, sono assolutamente affidabili.

I nuovi sensori radar K50R operano con una frequenza di 60 GHz, per rilevare una maggiore varietà di materiali rispetto ai sensori radar da 24 GHz, pur garantendo una migliore resistenza alle intemperie ambientali rispetto ai sensori da 122 GHz.

La portata dei nuovi radar è di 2,5 metri con una zona morta davvero ridotta di soli 0,1 metri.

Il fascio di luce è grandangolare (80° × 60°) e la versione standard del K50R include tre Led e due uscite discrete per il rilevamento di presenza/assenza.

La versione Pro del K50R include otto Led RGB programmabili per personalizzare l’indicazione in base all’applicazione. Altre opzioni di configurazione sono eseguibili tramite interfaccia grafica per PC o attraverso autoapprendimento remoto. Il design è a incasso per una facile installazione su superfici piane.

Il nuovo sensore K50R offre ad esempio una soluzione ideale per il rilevamento dei veicoli elettrici nelle stazioni di ricarica.

Quando le auto parcheggiano presso una stazione di ricarica, il sensore radar rileva immediatamente la presenza del veicolo. Se il monitoraggio separato indica che l’auto non è collegata alla stazione di ricarica, viene inviato un segnale a una postazione centrale, avvisando le autorità per eventualmente multare o rimuovere il veicolo.

In questo esempio il K50R può essere incorporato nella stazione di ricarica, per evitare qualsiasi atto di vandalismo. A differenza dei sensori fotoelettrici o a ultrasuoni, il K50R non è influenzato da condizioni climatiche e ambientali dunque consente un rilevamento accurato in ambienti esterni.

Inoltre, il sensore rileva gli oggetti fino a una determinata distanza, ignorando gli oggetti che si trovano al di là del punto stabilito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Innovation Post

Innovation Post è un portale di informazione e approfondimento dedicato alle politiche e alle tecnologie per l'innovazione nel settore manifatturiero. Il portale è nato alla fine di settembre 2016 e si è affermato come riferimento d’elezione per chi vuole informarsi su industria 4.0, automazione, meccatronica, Industrial IT, Cyber security industriale, ricerca e formazione, domotica e building automation. Innovation Post è una testata del Network Digital360 diretta da Franco Canna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.