Da oltre dieci anni ‘ITS Tecnologia e Made in Italy’ nelle Marche costituisce una valida opzione per continuare a formarsi dopo le scuole superiori, con la prospettiva concreta di trovare lavoro: è ciò che succede a oltre otto studenti su dieci entro un anno dal conseguimento dal diploma di alta specializzazione.

A un mese all’inizio delle nuove lezioni del biennio 2022/2024, l’offerta formativa è ampia, con sei corsi di alta specializzazione dislocati in tutte le Marche: ad Ancona oltre allo storico percorso ‘Industry 4.0’, è possibile iscriversi al nuovo corso ‘Gestione dei Sistemi ICT verso l’Industry 4.0’; ad Ascoli Piceno gli studenti sono alle prese con ‘Smart technologies e materiali innovativi’, mentre a Recanati le discipline sono declinate su ‘Design e product management’.

A Pesaro gli specializzandi possono cimentarsi in ‘Product e interior design: Manifattura 4.0 per l’arredamento’, mentre a Fano da anni riscuote successo il corso ‘Smart Robotics, Digitalizzazione Aziendale e Progettazione 3D’.

“La novità per le nuove professionalità è sicuramente costituita dal corso ‘Gestione dei Sistemi ICT verso l’Industry 4.0’”, spiega la direttrice Patrizia Cuppini, “perché pensato proprio per andare incontro alle nascenti figure professionali del domani e alle esigenze quotidiane delle aziende del territorio”.

La peculiarità dei corsi di alta specializzazione di ‘ITS Tecnologia e Made in Italy’ è costituita dalla profonda alternanza fra apprendimento in aula e in azienda, motivo per cui il trend occupazionale riscontrato è un valido motivo per scegliere il biennio di alta specializzazione dopo il diploma.

“Delle 1800 ore previste nel biennio, almeno 900 si svolgono all’interno delle imprese del territorio”, commenta il presidente di ‘ITS Tecnologia e Made in Italy’ Stefano Zannini, “proprio per assicurare un incisivo apprendimento sul campo. Tanto per citare alcuni partner, Fincantieri e Omron sono solo le ultime due realtà imprenditoriali entrate a far parte del mondo del nostro ITS, a riprova di quanto sia fondamentale per noi l’interscambio fra formazione e occupazione e garantire alle aziende dei tecnici immediatamente impiegabili”.

Al termine dei due anni il titolo finale conseguito è quello di una figura nazionale di riferimento al V° livello del Quadro europeo delle qualifiche (EQF).

Le iscrizioni per il prossimo biennio sono aperte fino al 15 ottobre e gratuite per tutti coloro che hanno conseguito il diploma di scuola superiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Daniela Garbillo

Giornalista pubblicista con 30 anni di esperienza di redazione, coordinamento e direzione maturata presso case editrici, gruppi e associazioni in diversi settori, dalle tecnologie innovative alle energie rinnovabili, dall'occhialeria al beauty, all'architettura. All'attivo anche importanti esperienze in comunicazione, organizzazione di eventi e marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.