L’industria sospesa tra la paura di un nuovo lockdown e l’attesa degli incentivi

L’industria manifatturiera cerca di scrollarsi di dosso un 2020 difficile, tra attese per gli incentivi e paura di un nuovo lockdown: ne parlano Giuliano Busetto, Presidente di Anie, la federazione delle imprese elettrotecniche ed elettroniche, Barbara Colombo, neoeletta presidente di Ucimu – Sistemi per Produrre, che rappresenta i costruttori italiani di macchine utensili, e Marco Nocivelli, presidente di Anima – Confindustria Meccanica

Continua a leggere
Foto: Ruggiero Scardigno

Macchine utensili, nel 2020 mercato in calo del 35%, ma nel 2021 arriva la ripresa

Dopo il leggero calo registrato nel 2019 (-3,8%), il 2020 delle macchine utensili chiuderà con un vero e proprio crollo: la produzione scenderà del 34,6% a causa del forte calo sia del mercato estero (-27,2% per l’export) sia delle consegne dei costruttori sul mercato interno (-43,3%). Nel 2021 attesa la ripresa. Barbara Colombo (Ficep) nuovo presidente di Ucimu – Sistemi per produrre

Continua a leggere