Ecco perché la politica non deve scegliere i settori industriali su cui puntare

Alcuni opinionisti sostengono che, per non perdere l’opportunità offerta dal Recovery Fund, l’Italia dovrebbe imboccare la via della specializzazione, focalizzandosi sui settori nei quali ha maggiori chance di successo e abbandonando gli altri, come ad esempio la chimica di base. Ma scegliere dei settori su cui puntare potrebbe rivelarsi un azzardo. Secondo Luca Manuelli, presidente del Cluster Fabbrica Intelligente, e Marco Taisch, professore del Politecnico di Milano, bisognerebbe infatti puntare su tecnologie trasversali e sulle competenze…

Continua a leggere

Confindustria stima l’impatto dello shock del Covid-19 sull’economia: Pil in calo del 6% nel 2020

Il Pil italiano subirà un calo del 6% nel 2020 a causa della crisi economica legata all’emergenza Covid-19. E’ la stima contenuta nel rapporto “Previsioni per l’Italia. Quali condizioni per la tenuta ed il rilancio dell’economia?” pubblicato dal Centro Studi di Confindustria. Inoltre, per ogni settimana aggiuntiva di blocco delle attività produttive si perderebbe un ulteriore 0,75% di Pil. Boccia: “Servono regole non convenzionali e debito sostenibile”.

Continua a leggere

Da Confindustria un piano “di azione e reazione” per sostenere l’economia

Investimenti pubblici, semplificazioni e incentivi: da Confindustria un piano in sei punti per contrastare gli effetti dell’arretramento dell’economia a causa dell’emergenza Coronavirus. Tra le proposte sul tavolo l’incremento delle aliquote dei crediti di imposta per Industria 4.0.

Continua a leggere
Vincenzo Boccia

Economia, Boccia: “Infrastrutture e credito alle imprese per far fronte all’emergenza”

Il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia lancia la proposta di un piano europeo per le infrastrutture da 3.000 miliardi di euro “da realizzare immediatamente, finanziabile per esempio con Eurobond” per far fronte all’emergenza economica causata dal Coronavirus. Fondamentale anche un intervento sul credito alle imprese “per aiutarle in questo periodo di transizione in cui avranno dei cali di fatturato”.

Continua a leggere

Industria meccanica, per crescere bisogna puntare sulle filiere e su cinque azioni concrete: conoscere, cambiare, collaborare, competere, correre

ANIMA, l’associazione dell’industria meccanica, lancia un Manifesto con una serie di proposte nei campi dell’Industria, Energia, Export e Made in Italy, Ambiente e territorio, Infrastrutture e trasporti. E alle aziende propone lo schema delle 5C per innovare e crescere

Continua a leggere
Foto: Ruggiero Scardigno

Beni strumentali, 2018 in crescita, ma nel 2019 il mercato interno torna a scendere

Nel 2018 il comparto dei beni strumentali è cresciuto del 6,2%, trainato dall’andamento del mercato interno e, in misura minore, dalle vendite all’estero. Per il 2019 ci si attende una sostanziale stabilità, con il mercato interno in calo dello 0,2% a fronte di un export in crescita del 2,7%. Salmoiraghi: “All’Italia manca una visione del futuro”. Boccia: “Industria 4.0 non è una parentesi”.

Continua a leggere

Industria 4.0 fattore abilitante per la prosperità sociale

Al Manufacturing Summit di Cernobbio si è discusso di Industria 4.0, digitalizzazione, meccatronica, formazione e competenze. Boccia: “La questione industriale è un tema di interesse dell’intera società”. Firpo: “Estenderemo gli incentivi se funzionano”.

Continua a leggere