Riordino dei ministeri, il MISE diventa MIMIT e torna ad avere un ruolo centrale su export e politica energetica per le imprese

È stato approvato del Consiglio dei ministri il decreto-legge che dispone il riordino delle attribuzioni dei ministeri e le nuove denominazioni dei cinque ministeri che cambiano nome, compreso il Ministero dello sviluppo economico, che diventa “Ministero delle imprese e del made in Italy”. Tornano nell’alveo delle competenze del MIMIT alcuni temi che, nelle recenti riorganizzazioni, gli erano stati sottratti: il supporto all’export e un ruolo di primo piano nella definizione delle politiche energetiche per le imprese.

Continua a leggere

Assintel al Governo: garantire la transizione digitale anche senza un ministero dedicato

Assintel, l’Associazione nazionale delle Imprese ICT e Digitali, ha espresso il suo disappunto davanti all’assenza nel nuovo esecutivo di un ministero dedicato all’innovazione e ha lanciato un’appello al Governo affinché si continui a lavorare sulla transizione digitale del Paese per non disperdere i progressi fatti finora.

Continua a leggere

Governo Meloni, Adolfo Urso guiderà il nuovo Ministero delle Imprese e del Made in Italy

Con la nascita del Governo Meloni il Ministero dello Sviluppo Economico cambia nome e diventa Ministero delle imprese e del Made in Italy, a enfatizzare un ruolo vicino a quello delle sue origini come Ministero dell’Industria e del Commercio e poi delle Attività Produttive. A guidarlo sarà Adolfo Urso, già viceministro a Palazzo Piacentini ai tempi dei governi Berlusconi II e III.

Continua a leggere