Da wenglor sensoric una serie di lettori di codici mono e bidimensionali semplici da installare

Wenglor sensoric, azienda tedesca che sviluppa e produce sensori intelligenti, dispositivi di sicurezza e sistemi avanzati di elaborazione di immagini, ha recentemente rilasciato 19 nuovi modelli di lettori di codici 1D/2D C5PC, ampliando ancora una volta il proprio portafoglio con dispositivi sempre più potenti, performanti e user-friendly. Semplicità di installazione tramite procedura plug&play e interfaccia utente user-fiendly basata su browser WebLink: sono queste le principali caratteristiche che rendono i nuovi code scanner adatti a qualsiasi esigenza applicativa.

Grazie all’interfaccia WebLink presente in ogni lettore, gli utenti sono in grado di installare e configurare i dispositivi mediante procedura guidata, quindi senza dover ricorrere ad alcuna programmazione. Una volta inserito l’indirizzo IP i code scanner sono già operativi per la decodifica dei codici. Le interfacce di cui dispongono – I/O digitali, seriali RS-232, Ethernet TCP/IP, Profinet ed EtherNet/IP – consentono una facile integrazione in qualsiasi sistema.

“La semplicità della messa in funzione e del collegamento in rete che caratterizza tutti questi 19 nuovi modelli, rappresenta un vantaggio significativo per ogni utente”, spiega Elio Bolsi, General Manager di wenglor sensoric italiana.

La soluzione adatta ad ogni applicazione

Nelle varianti con messa a fuoco statica o autofocus, la serie C5PC è disponibile con risoluzioni di 0,3 megapixel, 1,2 megapixel o 5 megapixel e ottica in SD, HD o LR. Sono inoltre disponibili sette diverse distanze di messa a fuoco tra 50 e 1.200 mm. Con queste combinazioni hardware, i codici 1D e 2D possono essere letti e decodificati in modo estremamente affidabile, anche se stampati direttamente sull’oggetto, fissati con aghi o laserati (DPM, Direct Part Marking).

“La nuova serie di lettori va ad arricchire il nostro portafoglio di code scanner, permettendoci di offrire ai clienti dispositivi adatti ad ogni loro esigenza e richiesta: applicazioni statiche con alto contrasto, codici semplici e completi, applicazioni dinamiche con elevate velocità degli oggetti, codici molto piccoli, più complessi e anche incompleti o danneggiati. Non esistono limiti per i code scanner wenglor: le performance di lettura superano del 25% quelle dei lettori di vecchia generazione”, continua Bolsi.

Qualità garantita, daisy chain e maggiore sicurezza

I lettori soddisfano tutti i più comuni standard per la verifica qualitativa dei codici: Iso/Iec TR 29158 così come En 15415, En 15416 e En 16022. Inoltre, con CodeScan 360 è possibile collegare fino a otto lettori in configurazione daisy chain e consentire così un campo visivo a 360°. Ciò significa che più lettori possono essere disposti e collegati tra loro, ad esempio in cerchio attorno a un oggetto: in tal modo il codice sull’oggetto viene decodificato in modo altamente affidabile, indipendentemente dalla sua posizione.

“Il vantaggio per gli utenti non sta solo nel riconoscimento completo e sicuro, ma anche nella configurazione e nei risultati che vengono gestiti come se provenienti da un solo lettore”, precisa Bolsi.

La sicurezza viene garantita dalla possibilità di proteggere con una password i lettori, in modo da evitare manipolazioni. In WebLink è inoltre possibile assegnare diversi ruoli e livelli ad ogni utente. Sempre in WebLink è disponibile il nuovo Multishot Configuration Database. Grazie a questa funzionalità gli utenti possono selezionare set di configurazioni pre-memorizzate per consentire al lettore di eseguire automaticamente scansioni sequenziali multiple in posizioni diverse, a diverse altezze e livelli di luminosità e, quindi, elaborarle e analizzarle simultaneamente. Ciò permette agli utenti di risparmiare molto del tempo generalmente speso nella programmazione manuale.

Panoramica delle caratteristiche principali:

  • Interfaccia WebLink basata su browser
  • Semplicità di installazione con procedura guidata Plug&Play
  • I/O digitali, RS-232, Ethernet TCP/IP, Profinet, EtherNet/IP
  • Lettura a 360° tramite CodeScan 360
  • 19 nuovi modelli disponibili
  • Prestazioni di lettura migliorate del 25%
  • Verifica della qualità del codice conforme agli standard: Iso/Iec TR 29158, En 15415, En 15416, En 16022
  • Maggior sicurezza tramite la protezione con password
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.