Rittal amplia la gamma di sistemi a braccio portante

Per offrire maggiore flessibilità nel funzionamento delle macchine Rittal propone una gamma di bracci portanti basculanti con un raggio d’azione ancora maggiore

Pubblicato il 08 Nov 2021

Nuovi sistemi a braccio portante Rittal

Le soluzioni d’interfaccia uomo-macchina (HMI) devono essere spesso adattate a diverse tipologie di utilizzo o altezze di visione degli operatori, per poterle utilizzare in modo ergonomico. Rittal offre ora condizioni ancora più flessibili per il lavoro quotidiano sulla macchina, grazie ai nuovi bracci basculanti regolabili anche in altezza che permettono di ampliare il raggio d’azione per un maggiore comfort ed ergonomia.

I sistemi a braccio basculante sono utilizzati quando i dispositivi di comando delle macchine o i terminali devono essere posizionati o spostati in modo flessibile per superare un ostacolo durante il passaggio da una posizione all’altra. Rittal offre nuovi sistemi a bracci basculanti perfettamente compatibili con la linea CP con una lunghezza dell’elemento basculante ancora più lungo per carichi fino a 15 kg. In questo modo il contenitore di comando può essere adattato con precisione all’altezza dell’operatore e al suo raggio d’azione, migliorando ulteriormente l’ergonomia.

La nuova versione ha una lunghezza di 1.100 mm, che la rende 310 mm più lunga dei precedenti bracci basculanti.. Gli utenti inoltre beneficiano di quasi 400 mm di regolazione in altezza in più rispetto alle soluzioni a braccio basculante esistenti, per garantire un funzionamento ancora più flessibile nel controllo e nell’utilizzo dell’interfaccia uomo/macchina.

Il nuovo braccio basculante può essere integrato nel sistema braccio CP Rittal senza nessun adattatore, necessario invece nelle versioni precedenti, garantendo un risparmio di costi e un montaggio più veloce e semplice.

Il braccio basculante è predisposto per una connessione meccanica alla serie CP 120 sul lato della parete/macchina, mentre lato pannello operatore/contenitore di comando il sistema è stato progettato per un montaggio con il sistema CP 60.

Grazie alla nuova forma del profilo passacavi interno, il passaggio dei cavi è stato ottimizzato mettendo a disposizione dell’installatore uno spazio molto più ampio ed agevole.

Ora l’inserimento di cavi preassemblati con connettori nel nuovo braccio basculante è ancora più semplice. Grazie all’elevato grado di protezione (IP 54), nel sistema a braccio portante i cavi sono protetti in modo affidabile dai fattori ambientali. Il grado di protezione viene mantenuto anche con l’utilizzo del braccio basculante. I cavi sono separati in modo sicuro dalle parti mobili del braccio basculante, il che significa che non possono verificarsi danni quando il braccio basculante viene utilizzata dall’operatore.

Nello sviluppo dei suoi sistemi a braccio portante, Rittal ha dato particolare importanza al montaggio eseguito da un solo operatore. Lo stesso vale per il nuovo braccio basculante. Il peso dell’intero sistema viene regolato tramite una vite facilmente accessibile. Il montaggio è semplice e veloce grazie anche alle viti poste sugli elementi del sistema CP facilmente accessibili dall’esterno anche dopo il montaggio.

Valuta la qualità di questo articolo

R
Valentina Repetto

Appassionata di tecnologia ma con un amore incondizionato verso la natura, si dedica alla fotografia e al video editing. Curiosa e esploratrice verso tutto ciò che la circonda. Laureata in Scienze e Tecnologie Multimediali, indirizzo comunicazione.

email Seguimi su

Argomenti


Canali

Articoli correlati

Articolo 1 di 4