Verso un’idraulica connessa grazie alle valvole digitali e proporzionali con tecnologia IO-Link

Produrre macchine industriali più efficienti, flessibili e ridurre i consumi energetici: sono questi i vantaggi che abilitano le valvole digitali e proporzionali di Bosch Rexroth con tecnologia IO-Link.

Un prodotto in grado di rispondere alle esigenze del mercato e che, si stima, raccoglierà sempre maggior interesse nel futuro: le valvole proporzionali digitali, infatti, prenderanno il posto di quelle con interfaccia analogica, attualmente utilizzate per il 90% delle applicazioni.

E in alcune aziende questa transizione è già avvenuta. È questo il caso di Sica – azienda di Alfonsine, in provincia di Ravenna – un produttore di tutti i tipi di macchine per tubi in plastica: ben 200 diversi modelli di macchine (traini, taglierine, macchine per l’imballo, automazione e macchine ausiliarie) per un totale di 160 operatori impiegati presso l’azienda, esportazioni di circa il 95% dei suoi prodotti e un fatturato di circa 30 milioni di euro.

L’azienda, inoltre, è da tempo impegnata sul fronte della sostenibilità, con investimenti mirati a ridurre l’impronta ecologica dei suoi prodotti, la quantità di materie prime necessarie alla lavorazione e il consumo energetico.

Per questo l’azienda si è rivolta a Bosch Rexroth, supportata dalla Apo Fluid di Casalecchio di Reno (Certified Excellence Partner e System Integrator di Bosch Rexroth), al fine di innovare e migliorare ulteriormente le proprie macchine per tubi in plastica.

Apo Fluid non si è limitata alle attività di fornitura dei prodotti e delle valvole proporzionali, ma ha progettato l’intero sistema per applicarle ai macchinari Sica, oltre a fornire assistenza e consulenza pre e post vendita.

Grazie all’integrazione fra tradizione industriale e il futuro digitale, le valvole proporzionali in bus di campo con interfaccia Multi-Ethernet e IO-Link consentono una pianificazione del progetto più semplice, una messa in servizio più veloce e un funzionamento più efficiente, fornendo maggiori informazioni prima di un caso di assistenza.

È possibile quindi abilitare un nuovo tipo di idraulica, connessa, che semplifica l’installazione, massimizza la produttività e riduce al minimo i tempi di fermo.

Le valvole digitali e proporzionali di Bosch Rexroth con tecnologia IO-Link

Le valvole digitali e proporzionali in bus di campo con interfaccia Multi-Ethernet e IO-Link consentono di rispondere alle crescenti esigenze del mercato e abilitano dei vantaggi importanti anche alla crescita futura dell’azienda.

“La digitalizzazione degli impianti idraulici non comporta costi particolarmente elevati o aggiuntivi da sostenere. È un’evoluzione tecnologica del mercato che già vede i suoi risultati, grazie ai decisivi vantaggi delle soluzioni idrauliche digitali nella produzione di macchine”, rimarcano gli specialisti di Apo Fluid.

Con la digitalizzazione dell’idraulica si apre una nuova era per la produzione industriale, ponendo fine ai tempi della dicotomia tra idraulica ed elettronica. Le due tecnologie hanno iniziato ad associarsi in architetture multi-tecnologiche che offrono maggiore libertà, tanto ai costruttori dei macchinari quanto agli utenti finali.

Lo sviluppo del digitale permette di migliorare le prestazioni dei componenti idraulici eliminandone i punti deboli, ottimizzando il controllo dell’azionamento. Inoltre, il digitale consente l’aggiunta di nuove funzionalità in fatto di automazione, sicurezza a bordo, monitoraggio dello stato e dell’interconnessione.

Le soluzioni di idraulica connessa Bosch Rexroth

Le soluzioni di idraulica connessa Bosch Rexroth, in particolar modo le valvole digitali, semplificano l’attività di progettazione e aumentano prestazioni e valore delle macchine industriali.

Con la digitalizzazione, i costruttori di macchinari, come Sica, possono lavorare con i componenti più performanti, compatti e flessibili, semplici da connettere e aperti a tutti gli standard di comunicazione, con maggiore libertà in fase di progettazione.

“Lo sviluppo del digitale, e l’applicazione delle tecnologie IO-Link anche a sistemi idraulici, permettono anche agli uffici tecnici di accedere a numerosi strumenti di configurazione e simulazione online per ottimizzare la fase di sviluppo”, spiegano gli specialisti di Bosch Rexroth.

In più, va considerato che tutte queste innovazioni permettono di ridurre i costi di sviluppo e i tempi di approdo sul mercato dei nuovi macchinari.

Bosch Rexroth, inoltre, offre un’ampia gamma di modelli customizzabili a disposizione, che consente ai costruttori di personalizzare velocemente un determinato componente per rispondere alle specifiche esigenze applicative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.