Schneider Electric entra nella Cybersecurity Coalition

Unendosi alla coalizione, Schneider Electric riafferma il suo impegno ad essere aperta, trasparente e collaborativa – per poter meglio individuare, prevenire le minacce digitali e offrire delle risposte.

Pubblicato il 10 Apr 2019

cyber security

Rendere più sicura l’economia digitale e aumentare la fiducia nei suoi confronti. Con questo obiettivo Schneider Electric ha annunciato il proprio ingresso nella Cybersecurity Coalition, un’organizzazione con sede a Washington che monitora e affronta le interazioni tra enti governativi, ricercatori e fornitori di tecnologia.

Unendosi alla coalizione, Schneider Electric riafferma il suo impegno ad essere aperta, trasparente e collaborativa – per poter meglio individuare, prevenire le minacce digitali e offrire delle risposte.

La Cybersecurity Coalition è formata, oltre che da Schneider Electric, da Arbor Networks, AT&T, CA Technologies, Cisco, Citrix, Cybereason, Intel, McAfee, Mozilla, Palo Alto Networks, Rapid7, Red Hat, Symantec e Tenable.

Queste aziende si propongono di supportare i policy maker pubblici nello sviluppo di soluzioni su cui vi sia consenso, che:

  • promuovano un ecosistema di cybersecurity attivo e robusto;
  • supportino lo sviluppo e l’adozione di innovazioni nel settore;
  • incoraggino organizzazioni di ogni dimensione a migliorare la loro cybersecurity.

“Entrare nella Coalition dimostra che Schneider Electric prende sul serio le sfide della cybersecurity e ci impegniamo a giocare un ruolo di primo piano nello sviluppo di soluzioni. Partecipando, abbiamo un posto a un tavolo intorno a cui si possono avviare conversazioni aperte, trasparenti e sicure – per accrescere l’adozione di policy e normative cybersecurity a vantaggio dei nostri clienti, partner e di tutti gli stakeholder – comprese le comunità in cui operiamo” ha detto Hervé Coureil, Chief Digital Officer, Schneider Electric

Come membro della Coalition, Schneider Electric esplorerà nuove metodologie e aiuterà a migliorare il modo in cui agenzie e enti regolatori pubblici, enti di standardizzazione internazionale, ricercatori in ambito security, vendor, partner e clienti lavorano insieme per affrontare i rischi della cybersecurity.

“Schneider Electric condivide le priorità della Coalition ed entrando a farne parte rafforziamo il nostro impegno a collaborare con i leader di settore, che hanno le tecnologie, l’esperienza e le competenze particolari necessarie per proteggere l’economia digitale” ha detto Christophe Blassiau, Chief Information Security Officer, Schneider Electric. “Lavorando con il nostro ecosistema globale di partner, continueremo a sviluppare sicurezza a livello enterprise e cybersecurity, nella convergenza tra IT e OT. Noi abbiamo adottato una strategia di Cybersecurity by Design, che si allinea al Framework di Cybersecurity NIST, ma non solo: la nostra piattaforma abilitata dall’IoT EcoStruxure™ offre ai nostri clienti soluzioni di cybersecurity end-to-end e servizi per proteggere un vasto ecosistema digitale.”

Valuta la qualità di questo articolo

Franco Canna
Franco Canna

Fondatore e direttore responsabile di Innovation Post. Grande appassionato di tecnologia, laureato in Economia, collabora dal 2001 con diverse testate B2B nel settore industriale scrivendo di automazione, elettronica, strumentazione, meccanica, ma anche economia e food & beverage, oltre che con organizzatori di eventi, fiere e aziende.

email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 5