robotica

Le tecnologie di Omron per la manifattura flessibile in mostra a SPS Italia

Omron partecipa a SPS Italia 2024, l’evento di riferimento per l’industria intelligente, presentando le sue tecnologie dedicate alla flexible manufacturing, tra cui il sensore di visione 3D serie FH-SMD per bracci robotici, robot collaborativi e Scara, evidenziando l’uso di gemelli virtuali realizzati con Dassault Systèmes per ottimizzare produzione e operatività.

Pubblicato il 09 Mag 2024

Foto: Omron

Omron parteciperà a SPS Italia, in programma a Parma dal 28 al 30 maggio, con la sue tecnologie dedicate alla manifattura flessibile. Fulcro dello stand dell’azienda (Padiglione 6, Stand C036) sarà infatti una demo dove i visitatori potranno osservare in azione l’offerta di Omron per la flexible manufacturing, evidenziando come produttori e relativo personale possano trarre vantaggio dalle linee di produzione ed ispezione a celle intelligenti, abilitando un’operatività più rapida, agile ed efficiente.

Sensori 3D, cobot e robot Scara: le soluzioni di Omron per la manifattura flessibile

Tra i dispositivi presentati, il sensore di visione 3D serie FH-SMD per bracci robotici, che grazie alla nuova tecnologia di misurazione 3D permette il rilevamento delle parti in circa 0,4 secondi, indipendentemente dalla forma e dalla posizione, verrà montato su un cobot per svolgere la mansione di bin picking.

Sarà poi possibile assistere all’impiego di strategico dei MoMa (mobile manipulator), bracci robotici collaborativi che, operando su base mobile, dispiegano alti livelli di destrezza e una tecnologia di visione artificiale integrata per svolgere compiti quali la gestione delle macchine, il kitting automatizzato, l’assemblaggio, l’imballaggio e la pallettizzazione, il pick and retrieval automatizzato e l’incollaggio e la sigillatura.

Infine, saranno presenti anche gli ultimi robot Scara, progettati per soddisfare le esigenze di personalizzazione di massa, consentendo ai produttori di realizzare un’elevata combinazione di prodotti diversificati a volumi ridotti.

La collaborazione con Dassault Systèmes

L’intera demo, in linea con la strategia aziendale e i trend di mercato, si baserà sul gemello virtuale realizzato con la piattaforma 3DExperience di Dassault Systèmes, azienda specializzata nella tecnologia del virtual twin presente al booth.

La vetrina congiunta di Omron e Dassault Systèmes permetterà dunque di scoprire come le esperienze di virtual twin semplifichino l’intero processo produttivo, dalla pianificazione alla gestione della fabbrica, aumentando l’efficienza e migliorando la flessibilità operativa.

In particolare, la demo presenterà i temi del Virtual Line Development e Virtual Line Commissioning, che permettono di configurare virtualmente l’organizzazione di vari elementi all’interno di un’installazione di produzione o manifatturiera al fine di ottimizzare l’efficienza, la produttività, la sicurezza e il flusso di lavoro.

Valuta la qualità di questo articolo

C
Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 5