Wenglor Sensoric parteciperà all’edizione numero 9 della fiera SPS IPC Drives di Parma presentando la gamma delle sue soluzioni smart al gran completo. Nel corso dei tre giorni di manifestazione presso l’area espositiva collocata nel Padiglione 3 sarà possibile assistere a dimostrazioni che permetteranno alle imprese attive nei più svariati settori industriali (meccanica, packaging, food & beverage, logistica assemblaggio) di comprendere come gli innovativi prodotti di Wenglor possano aiutare i costruttori di macchine e gli end-user a far fronte alle sfide di oggi e domani.

Il mercato dinamico e competitivo nel quale operano oggi le aziende richiede una continua ottimizzazione dei processi di produzione che solo le tecnologie più innovative, implementate in un contesto smart factory, sono in grado di garantire. Per raggiungere tale obiettivo è necessario disporre del corretto grado di intelligenza e di comunicazione sia a livello di linee di produzione che di ogni dispositivo presente sul factory floor ed è qui che la tecnologia dei sensori Wenglor gioca un ruolo fondamentale.

PNG//smart una famiglia in continua crescita

Tra i prodotti più interessanti esposti a SPS IPC Drives 2019 vi saranno le due nuove serie PNG//smart nei formati 1N (75×32,5×18 mm) e 1P (50x50x20 mm), ultime arrivate nella gamma dei sensori optoelettronici intelligenti di Wenglor. Facili da gestire e capaci di comunicare grazie alla tecnologia IO-Link integrata, i sensori PNG//smart sono la soluzione indispensabile per chi punta ad automatizzare i processi di produzione nell’era dell’Industria 4.0.

Lanciati alla fine del 2018 e contraddistinti dalle stesse caratteristiche tecniche dei modelli PNG//smart 1K in formato miniaturizzato (32x16x12 mm), i PNG//smart 1N e 1P risultano ancora più performanti per via di alcune funzionalità innovative. La famiglia di sensori PNG//smart si differenzia da qualsiasi altra soluzione presente sul mercato per la capacità di integrare fino a sette principi di funzionamento con due diverse esecuzioni in luce blu e rossa: tasteggio diretto con e senza soppressione dello sfondo, distanza ad alte prestazioni con WinTec, reflex, barriera catarifrangente con o senza riconoscimento del trasparente e barriera unidirezionale e per la natura multiapplicativa.

ShapeDrive, weCat3D e weQube: tre assi nella manica

Oltre ai sensori PNG//smart, i visitatori di SPS potranno conoscere da vicino i sistemi ShapeDrive, weCat3D e weQube. I dispositivi della famiglia ShapeDrive serie MLAS e MLBS sono sistemi per il rilevamento di profili 2D/3D che si basano sugli effetti di interferenza generati da pattern di luce strutturata che vengono proiettati sugli oggetti di cui è necessario acquisire le coordinate spaziali.  La nuvola di coordinate (il sistema acquisisce fino a 2 milioni di punti 3D al secondo) permette di ricostruire con accuratezza al micron le geometrie tridimensionali, per poi eseguire valutazioni dimensionali, come il calcolo delle sezioni, delle superfici o dei volumi.


Anche i sensori weCAT sono dedicati al rilevamento dei profili 2D/3D. Si tratta di scanner, disponibili in oltre 80 differenti modelli, mediante i quali è possibile realizzare applicazioni di misura, controllo di posizione, ispezioni di superficie e molto altro ancora ad alta precisione servendosi della luce laser.

In ambito di visione artificiale, Wenglor esporrà i sistemi basati su weQube Smart Camera. Il modulo software weQubeVision – dotato di tutte le principali funzionalità di imaging – consente di elaborare immagini in tempi rapidi e a costi contenuti. Plus dei sistemi weQube è la facilità d’uso. A queste soluzioni si affianca il software uniVision, la piattaforma software universale di Wenglor mediante la quale è possibile configurare in modo semplice e veloce le applicazioni di visione realizzate con le Smart Camera weQube, nonché con gli altri hardware della famiglia Wenglor.

Ogni prodotto di Wenglor è progettato per consentire un’agevole integrazione all’interno di applicazioni e ambienti di produzione grazie alla capacità di comunicare via IO-Link, Profinet, Ethernet/IP ed EtherCAT.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

    Nicoletta Pisanu ha 577 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Nicoletta Pisanu

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Pin It on Pinterest