Hexagon’s Manufacturing Intelligence, azienda di sensori, ha annunciato la firma di un accordo definitivo per l’acquisizione di AMendate, importante fornitore tedesco di soluzioni software di simulazione che supportano la generazione e l’ottimizzazione di progetti per l’additive manufacturing. AMendate entrerà a far parte di MSC Software, azienda di Hexagon che si occupa di fornitura di software e servizi di simulazione.

Gli obiettivi

Grazie a questa acquisizione, MSC si propone di offrire ai propri clienti un cambiamento di paradigma dalle tecnologie di ottimizzazione generaliste a una soluzione software innovativa e appositamente sviluppata per l’additive manufacturing. Questa offerta consentirà una produzione efficiente di componenti di complessità elevata e garantirà ai clienti numerosi vantaggi, grazie al risparmio di peso e materiali e alla maggiore economicità della produzione.

La tecnologia di AMendate elimina il lavoro manuale inefficiente che rallenta gli odierni flussi di lavoro e consente di completare i diversi passaggi in giorni anziché settimane: “L’acquisizione di AMendate affronta direttamente un importante ostacolo che interessa la progettazione per le aziende che passano a processi di additive manufacturing -, ha dichiarato Paolo Guglielmini, CEO di MSC Software -. Ci permette di ottimizzare le nostre soluzioni SmartFactory minimizzando i tempi di messa in stampa. Siamo orgogliosi di dare il benvenuto a AMendate nel team MSC e guardiamo con entusiasmo ai traguardi che riusciremo a raggiungere insieme”.

L’accordo per MSC

“MSC è fra i più rinomati sviluppatori di soluzioni software in CAE, pertanto siamo entusiasti di offrire la nostra tecnologia di progettazione generativa ai clienti dell’azienda -, ha affermato il dr. Thomas Reiher, CEO e cofondatore di AMendate GmbH -. L’integrazione del software di AMendate nelle tecnologie di simulazione realizzate da MSC, come Simufact e MSC Apex, ci permetterà di ottimizzare ulteriormente la nostra tecnologia, a un ritmo più sostenuto, e di metterne i benefici a disposizione di un pubblico globale”.

AMendate è stata fondata nel 2018 da un team di esperti ricercatori dell’Università di Paderborn e del Direct Manufacturing Research Center (DMRC) di Paderborn, un consorzio industriale/accademico avviato nel 2008 da Boeing, EOS e altri partner commerciali. La chiusura dell’acquisizione di AMendate è prevista per l’inizio del terzo trimestre ed è soggetta alle consuete condizioni.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.