In occasione dell’Internet of Things Day che si è svolto presso l’Innovation Center in Germania lo scorso 27 giugno scorso, DHL Global Forwarding ha presentato un nuovo report, “Digital Twins in Logistics”, un’analisi di prospettive e vantaggi offerti da un’industria sempre più guidata dall’IoT.

Il contesto

DHL Global Forwarding investe costantemente in R&D per rendere sempre più efficienti i suoi processi e offrire servizi all’avanguardia. Il mondo reale e quello virtuale sono sempre più interconnessi tra loro, grazie alle continue innovazioni nell’ambito dell’intelligenza artificiale, del cloud e della realtà aumentata.

Il modo in cui le aziende progettano, monitorano e gestiscono le loro risorse sta rapidamente cambiando, e tra le novità del settore c’è l’implementazione dei Digital Twins. Si tratta di modelli digitali, vere e proprie rappresentazioni della realtà, creati per testare prodotti ed evitare errori, riducendo drasticamente le tempistiche e perfezionando i servizi offerti. Se applicati a prodotti e macchinari, infatti, i Digital Twins possono tradursi in una vera svolta per interi ecosistemi aziendali, aiutando a ottimizzare i processi e a prevedere il futuro.

L’analisi di DHL Global Forwarding

Le copie digitali si aggiornano costantemente in base ai cambiamenti degli oggetti reali da cui derivano. Le riproduzioni in 3D entrano, così, in relazione con i dati operativi necessari a tracciare una panoramica dello stato delle macchine e della disponibilità dei prodotti. Il report esamina l’evoluzione di questa rivoluzionaria tecnologia, i suoi casi d’uso e le aree più promettenti su cui puntare, focalizzando l’attenzione sul settore logistico.

“Il mercato dei Digital Twins dovrebbe aumentare di oltre il 38% ogni anno, superando i 26 miliardi di dollari entro il 2025”, spiega Matthias Heutger, Senior Vice President, Global Head of Innovation & Commercial Development DHL. L’attuale concetto di supply chain è destinato a cambiare, grazie a “una serie di opzioni per facilitare il processo decisionale e la collaborazione basati sui dati, processi aziendali semplificati e nuovi modelli di business. Siamo desiderosi di lavorare con i nostri clienti e partner per esplorare le applicazioni possibili nel nostro settore”, aggiunge Heutger.


I Digital Twins in logistica

Nel mondo della logistica i digital twins potrebbero essere utilizzati in una varietà di applicazioni lungo l’intera catena del valore, compresa la gestione più efficiente delle flotte di container, il monitoraggio delle spedizioni o la progettazione di sistemi logistici.

I sensori IoT sui singoli container, ad esempio, mostrano la loro posizione e monitorano i danni o contaminazioni che potrebbero compromettere i carichi futuri o rappresentare un pericolo per il personale o altre risorse. Tutti i dati confluiscono in un doppio digital twin della rete di container, che utilizza il machine learning per garantire che i container vengano impiegati nel modo più efficiente possibile.

“L’impiego dei Digital Twins potrebbe avere un impatto significativo sul miglioramento continuo, sulla progettazione, il funzionamento e l’ottimizzazione dell’infrastruttura logistica: magazzini, centri di distribuzione e strutture cross-docking. L’adozione e l’implementazione dei Digital Twins in ambito logistico sta crescendo esponenzialmente e rappresenta una grande opportunità, per fare un passo in più verso la digitalizzazione e soprattutto l’ottimizzazione e l’efficientamento dei processi. Noi investiamo da sempre in Ricerca e Sviluppo e crediamo nell’importanza dell’innovazione digitale per rimanere competitivi sul mercato”, commenta Mario Zini, CEO di DHL Global Forwarding.


Le caratteristiche

Tanti i possibili risvolti positivi: ad esempio, se pensiamo al packaging, la combinazione di dati di prodotto e imballaggio potrebbe aiutare le aziende a migliorare l’efficienza, ad esempio automatizzando la selezione degli imballaggi e le strategie di imballaggio dei contenitori per ottimizzare l’utilizzo e la protezione del prodotto. L’applicazione di Digital Twins potrebbe favorire lo sviluppo di materiali di imballaggio più resistenti, più leggeri e più rispettosi dell’ambiente.

Dati dettagliati e in tempo reale sui modelli di utilizzo del prodotto e le condizioni operative aiuteranno i produttori a perfezionare e migliorare i loro progetti. I processi di produzione saranno più rapidi e flessibili. I dati sulle prestazioni del prodotto consentiranno un approccio più proattivo alla manutenzione e all’assistenza, consentendo alle aziende di offrire ai propri clienti nuovi tipi di servizio o di intervenire prima per prevenire guasti e ridurre i tempi di fermo. Per sfruttare appieno il potenziale dei Digital Twins è essenziale “una stretta collaborazione tra tutti i partner coinvolti lungo la catena del valore”, aggiunge Markus Kückelhaus, Vicepresidente di Innovation and Trend Research, Customer Solutions & Innovation di DHL. Conoscere nel dettaglio le sfide e opportunità che si prospettano in campo logistico è fondamentale per non farsi trovare impreparati.

Nicoletta Pisanu

Giornalista, collabora da anni con testate nazionali e locali. Laureata in Linguaggi dei Media e in Scienze sociali applicate all'Università Cattolica di Milano, è specializzata in cronaca.

Nicoletta Pisanu ha 482 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Nicoletta Pisanu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest