Incentivi per la tutela di brevetti, marchi e disegni: riaprono i bandi, ecco le date

Riapriranno gradualmente, a partire dalla fine di settembre, gli sportelli per le domande di agevolazione da parte delle PMI per brevetti, marchi e disegni. I bandi (Marchi+3, Disegni+4 e Brevetti+) sono stati rifinanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico con ulteriori 43 milioni di euro.

Dopo il rapido esaurimento delle risorse precedentemente stanziate, il Ministero ha infatti deciso di anticipare la programmazione del 2020 in modo da venire incontro alle esigenze delle imprese rimaste escluse.

“In questa fase di ripresa dell’economia il Ministero dello Sviluppo Economico continua a supportare le PMI su tutti i fronti, in questo caso rifinanziando misure agevolative che puntano a innalzare il loro livello competitivo attraverso la valorizzazione di asset immateriali, come brevetti, marchi e disegni”, ha dichiarato Alessia Morani, Sottosegretaria allo Sviluppo Economico con delega alle politiche per la proprietà industriale.

In particolare, i 43 milioni totali sono così suddivisi:

  • 4 milioni di euro per Marchi+3
  • 14 milioni di euro per Disegni+4
  • 25 milioni di euro per Brevetti+

I tre provvedimenti adottati dalla Direzione Generale (disponibili a questo link, in attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale) stabiliscono le date a partire dalle quali sarà di nuovo possibile fare domanda dei contributi. Esse sono:

  • Dalle ore 9 del 30 settembre 2020 per Marchi+3
  • Dalle ore 9 del 14 ottobre 2020 per Disegni+4
  • Dalle ore 12 del 21 ottobre 2020 per Brevetti+

Per quanto riguarda il bando Marchi+3, il provvedimento specifica che “le domande di agevolazione, già presentate alla data del 10 giugno 2020 e per le quali è stato attribuito il numero di protocollo online ma che non hanno trovato copertura finanziaria con le risorse stanziate, saranno immediatamente avviate all’esame istruttorio da parte del soggetto gestore Unioncamere”.

Lo stesso discorso vale per il bando Disegni+4 (ma la data a cui fare riferimento per le domande già presentate è il 27 maggio 2020). Mentre per quanto riguarda il bando Brevetti+, si rende noto che “le domande di agevolazione, già presentate alla data del 31 gennaio 2020 e che non hanno trovato copertura finanziaria con le risorse stanziate, saranno immediatamente avviate all’esame istruttorio da parte del soggetto gestore Invitalia”.

I bandi per brevetti, marchi e disegni

Per quanto riguarda Brevetti+, il precedente bando prevedeva agevolazioni per la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei brevetti in termini di redditività, produttività e sviluppo sui mercati nazionale e internazionale.

In particolare, i contributi sono finalizzati all’acquisto di servizi specialistici relativi a:

  • Industrializzazione e ingegnerizzazione
  • Organizzazione e sviluppo
  • Trasferimento tecnologico

Disegni+4, invece, mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli industriali sui mercati nazionale e internazionale.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici esterni per favorire:

  • la messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato (Fase 1 – Produzione)
  • la commercializzazione di un disegno/modello registrato (Fase 2 – Commercializzazione)

Infine, Marchi+3 ha l’obiettivo di supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei marchi all’estero attraverso alcune misure agevolative che mirano a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese.

Il primo bando prevedeva due linee di intervento:

  • Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici
  • Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici

Francesco Bruno

Giornalista professionista, laureato in Lettere all'Università Cattolica di Milano, dove ha completato gli studi con un master in giornalismo. Appassionato di sport e tecnologia, compie i primi passi presso AdnKronos e Mediaset. Oggi collabora con Dazn e Innovation Post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.