Intelligenza Artificiale, le università milanesi fanno squadra per fare di Milano un polo di eccellenza europeo

Promuovere lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale (AI) e del Machine Learning (ML) in Europa: è questo l’obiettivo dell’iniziativa dell’Università Bocconi, dell’Università Statale di Milano, l’Università degli Studi di Milano-Bicocca e del Politecnico di Milano.

I quattro atenei milanesi hanno unito le forze per dar vita a un polo di eccellenza per la ricerca e la formazione nell’AI e nel Machine Learning, diventando una delle Unit di ELLIS, lo European Laboratory for Learning and Intelligent Systems.

Nata nel 2018, ELLIS è l’associazione che riunisce i migliori scienziati e accademici europei di Intelligenza Artificiale, con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo scientifico sul tema in Europa. L’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning sono infatti il fulcro di una rivoluzione tecnologica e sociale che sta cambiando ogni aspetto della società.

Ed è su questi temi, di conseguenza, che l’Europa si gioca e si giocherà sempre di più in futuro la propria competitività di fronte ai giganti del settore, Stati Uniti e Cina.

Lo stesso vale per il nostro Paese, nel quale il Piano di Ripresa e Resilienza (PNRR) indica proprio nello sviluppo dell’AI uno dei punti chiave per il rilancio italiano.

“Oggi le scienze economiche e le scienze sociali sono chiamate a uno scambio continuo e reciproco con l’Intelligenza Artificiale, per poter analizzare scenari che sono sempre più complessi e produrre una conoscenza che abbia un impatto positivo sulla società. L’approccio multidisciplinare e la collaborazione tra gli atenei milanesi diventa quindi fondamentale per lo sviluppo delle conoscenze in quest’ambito e per dare a Milano un ruolo di primo piano a livello europeo”, commenta Gianmario Verona, Rettore dell’Università Bocconi.

“L’evoluzione dell’Intelligenza Artificiale ha permesso di definire soluzioni efficaci a problemi complessi in svariati ambiti, dal marketing alla medicina. Dar vita a un polo di eccellenza per la ricerca e la formazione nell’Iintelligenza Artificiale e nel Machine Learning significa esser pronti ad accettare la sfida dello sviluppo scientifico a livello europeo”, aggiunge Giovanna Iannantuoni, Rettrice di Milano-Bicocca.

La nuova Unit di ELLIS avrà la missione di rendere Milano uno dei maggiori poli scientifici europei in tema di AI e Machine Learning. Quattro le direttrici di ricerca: il Machine Learning interattivo, che studia l’interazione di un algoritmo con l’ambiente; le reti neuronali e il deep learning; la salute e la biologia computazionale, che applica l’AI alla medicina; l’uso dell’AI per l’analisi e l’elaborazione del linguaggio naturale.

Quattro i proponenti e coordinatori scientifici della Unit, uno per ciascun Ateneo, che dirigeranno l’unità a rotazione:

  • Nicolò Cesa-Bianchi (Professore Ordinario di Informatica, Università Statale di Milano, che guiderà il gruppo in qualità di direttore per il primo anno)
  • Nicola Gatti (Professore Associato di Ingegneria Informatica, Politecnico di Milano)
  • Gabriella Pasi (Professoressa Ordinaria di Informatica, Università di Milano-Bicocca Università degli studi di Milano Bicocca)
  • Riccardo Zecchina (Professore Ordinario di Fisica Teorica, Università Bocconi)

“L’ateneo è ora pronto ad accogliere la sfida di ELLIS, e orgoglioso, grazie al prof. Nicolò Cesa Bianchi che dirigerà l’unità per il primo anno, di essere fin da subito in prima linea per sfruttare appieno la grande ricchezza generata dall’analisi dei Big Data e dalla loro applicazione alla salute dell’ambiente e dell’uomo”, dichiara Maria Pia Abbracchio, prorettore vicario con delega a Ricerca e Innovazione della Statale di Milano.

“Lo sviluppo tecnologico è tutt’altro che neutro: è un processo complesso, come ben rappresentato dalle quattro linee di ricerca che abbiamo deciso di tracciare. Va quindi anticipato, gestito e condiviso. Unire le migliori risorse accademiche e fare di Milano un polo di eccellenza è un dovere che abbiamo nei confronti dello sviluppo e della crescita non solo della nostra città, ma del Paese e del sistema universitario, chiamato sempre di più ad operare secondo una logica di interazione e di scambio”, conclude Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

2 thoughts on “Intelligenza Artificiale, le università milanesi fanno squadra per fare di Milano un polo di eccellenza europeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.