Olimpiadi di automazione di Siemens, i progetti vincitori saranno annunciati il 7 giugno

Nuove categorie di Premio, vittorie a pari merito, e una Regione presente tra i finalisti con tutti i progetti candidati: sono alcuni degli highlight dell’edizione 2022 delle Olimpiadi di automazione di Siemens, che entrano ora nella fase finale.

L’iniziativa – parte dell’impegno di Siemens per promuovere la collaborazione tra il sistema educativo e il mondo del lavoro, come stabilito nel Protocollo d’Intesa firmato con il Ministero dell’Istruzione – offre ogni anno agli studenti e ai docenti iscritti a un ITIS, IPSIA, Liceo, CFP o di un ITS l’opportunità di vivere un’esperienza di lavoro di gruppo valida non solo sotto il profilo formativo, ma anche della conoscenza e dell’approfondimento delle nuove tecnologie per la stesura di progetti relativi ad applicazioni pratiche.

Il 27 maggio si è conclusa la fase selettiva volta ad individuare i migliori progetti candidati, che saranno rivelati martedì 7 giugno 2022 quando, presso il Digital EXperience Center (DEX) di Piacenza, saranno consegnati tutti i premi.

Novità di questo ultimo tratto di gara, l’introduzione di nuove categorie di premio. Considerata l’estrema bontà dei lavori ammessi allo screening finale, oltre ai riconoscimenti storici (“Senior”, “Junior” e “Comunicazione”), saranno assegnati anche: il Premio Sostenibilità ambientale, il Premio Social Responsibility, il Premio Didattica Innovativa e, infine, il Siemens Teacher Award.

La Giuria di esperti, riunitasi per stilare la classifica finale, in un unico caso ha decretato un ex equo, nella categoria Senior, tra le più ambite dai giovani partecipanti. Il Premio Didattica Innovativa, invece, sarà riconosciuto a due scuole italiane che si sono distinte per dei progetti volti a presentare nuovi e innovativi modi di insegnare la tecnologia.

Altre curiosità di questa edizione: tutti i progetti delle classi abruzzesi iscrittisi alla competition rientrano nella short list dei finalisti di quest’anno. In più, la maggior parte dei project work ha visto la collaborazione di una o più aziende locali, a evidenziare il fatto che da una forte sinergia tra scuola e impresa nascono progetti importanti.

Con questo obiettivo, sono state coinvolte fin da subito: AHK Italien – Camera di Commercio Italo-Germanica; AIdAM – Associazione Italiana di Automazione Meccatronica; ANIE Automazione; BI-REX Competence Center di Bologna; CIM4.0 Competence Center di Torino; Consorzio Intellimech; MADE – Competence Center Industria 4.0 di Milano; Manpower Italia Engineering; Randstad Italia; Rete Meccatronica M2A e SPS Italia, aziende e associazioni che hanno scelto di promuovere l’iniziativa, patrocinandola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Michelle Crisantemi

Giornalista bilingue laureata presso la Kingston University di Londra. Da sempre appassionata di politica internazionale, ho vissuto, lavorato e studiato in Spagna, Regno Unito e Belgio, dove ho avuto diverse esperienze nella gestione di redazioni multimediali e nella correzione di contenuti per il Web. Nel 2018 ho lavorato come addetta stampa presso il Parlamento europeo, occupandomi di diritti umani e affari esteri. Rientrata in Italia nel 2019, ora scrivo prevalentemente di tecnologia e innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.