Scuola e lavoro, da alternanza ad alleanza: i motivi per cui Torneria Automatica Colombo aderisce al progetto Al lavoro 4.0

Innovare e innovarsi puntando sulle competenze e sulla responsabilità sociale: è la sintesi della visione sul futuro di Torneria Automatica Colombo, impresa familiare che ha aderito al progetto Al lavoro 4.0 promosso da Digital360 e organizzato assieme a Caritas Ambrosiana e Fondazione San Carlo.

Il progetto ha lo scopo di offrire a 15 giovani Neet (Not in Education, Employment or Training) dai 18 ai 25 anni un percorso formativo gratuito, finalizzato al loro inserimento lavorativo nel mondo del manifatturiero.

In questa intervista a Mauro Bellini, Direttore delle testate verticali NetworkDigital360, Alessandro Magni, HR & CSR Manager, racconta i motivi per i quali Torneria Automatica Colombo ha sposato l’iniziativa.

“L’adesione a questo progetto ci permette di declinare in opportunità concrete la nostra vision aziendale: essere una realtà che si distingue per la capacità di fare molto bene il proprio mestiere grazie alle persone e alla volontà di innovarsi e migliorare costantemente”, spiega Magni.

“Innovarsi e migliorare costantemente: in queste 4 parole è riassunto il concetto di Industria 4.0, una visione del futuro che grazie alle tecnologie digitali consentirà anche alla nostra impresa di stampo industriale di aumentare la nostra competitività attraverso l’interconnessione di più risorse, siano esse torni, impianti, persone, informazioni, interne o esterne alla fabbrica, distribuite lungo l’intera catena del valore”, continua.

Ai giovani selezionati per il progetto Al lavoro 4.0, di diversa nazionalità e con età media di 21 anni, Torneria Automatica Colombo vuole offrire “un’opportunità di accedere all’innovazione industriale in ambito meccanico, ma anche alle professioni e competenze che il digitale crea e richiede”.

“Stiamo realizzando un’Academy interna dedicata ai collaboratori e a giovani studenti che abbiano provenienza da diplomi professionali”, aggiunge Magni. “Il nostro obiettivo è di superare l’alternanza scuola lavoro per costruire un’alleanza scuola lavoro”.

“Un nuovo concetto, un nuovo sistema formativo che si basa sulla logica del 4.0, concepito pensando a scuola e azienda non come due sistemi separati, che si alternano, ma come un unico ecosistema capace di orientare e generare employability accompagnando le nuove generazioni nel lavoro di domani”, conclude il manager.

Potete vedere l’intervista completa qui

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Daniela Garbillo

Giornalista pubblicista con 30 anni di esperienza di redazione, coordinamento e direzione maturata presso case editrici, gruppi e associazioni in diversi settori, dalle tecnologie innovative alle energie rinnovabili, dall'occhialeria al beauty, all'architettura. All'attivo anche importanti esperienze in comunicazione, organizzazione di eventi e marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.