Inaugurata a Trieste la prima Live Demo del Competence Center Smact

Vere e proprie fabbriche-scuola che permettono di vedere e toccare con mano casi di utilizzo delle nuove tecnologie per la messa in pratica della digitalizzazione: sono le Live Demo di Smact Competence Center, di cui la prima a diventare operativa è Odyssea 4.0.

Nato 4 anni fa nel Triveneto, Smact è uno degli otto Centri di Competenza ad alta specializzazione sull’industria 4.0 nati in Italia su impulso del Ministero dello Sviluppo Economico.

“Spesso le PMI fanno fatica a portare l’innovazione nei loro processi e prodotti”, ha commentato il presidenti di Smact Fabrizio Dughiero. “Bisogna far toccare loro con mano le tecnologie: questo è lo scopo principale delle Live Demo”.

Indice degli argomenti

Odyssea 4.0 a Trieste

Inaugurata il 28 ottobre a Trieste negli spazi di Wärtsilä Italia – Opificio Digitale e Lean Experience Factory, Odyssea 4.0 è un’installazione diffusa, che arriverà ad avere diversi punti di accesso dislocati tra i partner regionali che includono Brovedani, Danieli, Electrolux, Sissa, Università di Udine e Università di Trieste.

In uno spazio di technology transfer innovativo dedicato a imprenditori, operatori e studenti da un lato e ricercatori e tech provider dall’altro, la Live Demo si concretizza in progetti basati su tecnologie come Intelligenza artificiale, Internet of Things, Big Data, Cloud Computing, Digital Twin.

“La nostra missione, nel manifatturiero, è contribuire a creare un flexibile manufacturing che sia al tempo stesso resiliente e sostenibile”, ha spiegato Giuseppe Saragò di Opificio Digitale.

“L’impresa deve diventare estesa, deve contaminarsi col territorio. Bisogna vincere il digital divide, condividere conoscenze e competenze. La nostra visione consiste nel creare una sorta di linux del manufacturing, una soluzione per l’execution in fabbrica che possiamo condividere con chiunque abbia voglia di co-sviluppare e crescere con noi. Siamo certi che anche una PMI può avere talenti al suo interno, ma con le proprie forze non può andare avanti. Se invece si condivide la conoscenza, l’accelerazione diventa esponenziale”.

Il Digital Twin

Odyssea 4.0, in particolare, è focalizzata sul Digital Twin, il gemello digitale di un sistema fisico, prodotto o processo, che, grazie alle recenti innovazioni in ambito Industria 4.0 e alla diffusione crescente dell’IoT, sta diventando sempre più accessibile.

Il Digital Twin è la rappresentazione virtuale di un asset fisico, un modello digitale fortemente integrato in grado di supportare il prodotto durante il suo intero ciclo di vita riducendo i costi di design e consentendo l’ottimizzazione dei processi.

All’interno del dimostratore sono presenti progetti di Digital Twin di aziende come Brovedani, Danieli Automation, Electrolux, Wärtsilä Italia e di Lean Experience Factory, realizzati con il supporto dei ricercatori dell’Università di Trieste, dell’Università di Udine e della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati – Sissa.

Il percorso di trasferimento dell’innovazione sui territori targato Smact proseguirà nei prossimi mesi, con l’inaugurazione delle Live Demo di Verona (Fabbrica del Vino), Rovereto (Machine-to-Machine), Bolzano (Human-to-Machine) e Padova (From Farm to Fork).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Daniela Garbillo

Giornalista pubblicista con 30 anni di esperienza di redazione, coordinamento e direzione maturata presso case editrici, gruppi e associazioni in diversi settori, dalle tecnologie innovative alle energie rinnovabili, dall'occhialeria al beauty, all'architettura. All'attivo anche importanti esperienze in comunicazione, organizzazione di eventi e marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.