Dal Parlamento europeo potrebbe arrivare lo stop all’inclusione di Nucleare e Gas naturale tra le fonti energetiche sostenibili

Il Parlamento potrebbe porre un veto alla proposta della Commissione di includere nucleare e gas naturale tra le fonti energetiche sostenibili, avanzata nell’ambito della revisione della tassonomia europea, il sistema di classificazione che stabilisce una lista di attività economiche sostenibili a livello ambientale. Secondo i membri delle Commissioni per gli Affari economici e monetari e della Commissione per l’Ambiente, la salute pubblica e la sicurezza alimentare, i criteri di verifica proposti dalla Commissione per queste due fonti energetiche non rispetterebbero i criteri stabiliti dal regolamento sulla tassonomia in materia di sostenibilità ambientale, sicurezza e diritti dei lavoratori.

Continua a leggere

Caro energia, la strategia europea per contenere i prezzi e rispondere a un’eventuale interruzione delle forniture di gas dalla Russia

La Commissione ha pubblicato una strategia a breve termine per aiutare gli Stati membri a rispondere al rialzo dei prezzi dell’energia e prepararsi in caso di interruzione totale delle forniture di gas russo. Tra le ipotesi prese al vaglio, strumenti di solidarietà per reindirizzare la domanda dagli Stati membri meno colpiti a quelli maggiormente interessati.

Continua a leggere

REPowerE, la Commissione accelera su risparmio energetico, differenziamento delle fonti e rinnovabili: i dettagli del piano d’azione

La Commissione europea ha pubblicato il piano dettagliato per raggiungere gli obiettivi indicati dalla strategia REPowerEU per svincolare l’Unione dalla dipendenza dal gas russo e accelerare la transizione ecologica. Insieme al piano, oggi la Commissione ha pubblicato altri atti (tra comunicazioni, linee guida e strategie) volti ad accelerare sulla diversificazione delle fonti, sull’energie rinnovabili e sul risparmio energetico. Tra questi vi sono anche indicazioni agli Stati membri in caso di interruzione degli approvvigionamenti e linee guida su come stimolare il risparmio energetico.

Continua a leggere

Partenariati per l’innovazione regionale: le regioni, province e città italiane selezionate dalla Commissione europea

La Commissione ha annunciato i territori che faranno parte del progetto pilota dei partenariati per l’innovazione regionale, un’iniziativa europea sviluppata in collaborazione con il Comitato delle regioni per integrare le iniziative regionali, nazionali e comunitarie in materie di innovazione e ridurre il divario tra gli Stati membri. Per l’Italia partecipano Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Toscana e Abruzzo, oltre alle Province Autonome di Bolzano e Trento e la città di Bologna.

Continua a leggere

La guerra frena la ripresa economica: Bruxelles rivede al ribasso le previsioni di crescita per il 2022 e il 2023

Secondo le previsioni di primavera della Commissione europea, la guerra impatterà l’economia dell’Unione europea e dell’Eurozona, contraendo ulteriormente la crescita. In Italia la crescita del PIL nel 2022 sarà del 2,4% (in diminuzione rispetto al +4,1% stimato in inverno), mentre l’economia europea dovrebbe crescere del +2,7% nel 2022 (l’1,3% in meno rispetto le stime di febbraio) e del +2,3% nel 2023.. Tuttavia, persiste il rischio che questi scenari possano essere ulteriormente riveduti al ribasso, vista l’incertezza nell’evoluzione del conflitto.

Continua a leggere

Digitalizzazione delle imprese, l’allarme della BEI: con la pandemia è cresciuto il gap tra campioni e aziende al palo

La pandemia ha accelerato l’adozione delle tecnologie digitali da parte delle imprese, ma è cresciuto il divario digitale tra piccole e grandi aziende e tra i Paesi europei. L’Italia si posiziona tra i Paesi dove l’adozione delle tecnologie digitali da parte delle imprese è “moderata”. I dati del rapporto della Banca Europea per gli investimenti (EIB) e l’indice sulla digitalizzazione delle aziende dell’UE

Continua a leggere

Incentivi per l’elettronica innovativa: fino a 2,5 milioni a sostegno di progetti di imprese e centri di ricerca

Dal 28 aprile e fino al 16 maggio 2022 le imprese possono presentare domanda per accedere agli incentivi per progetti di elettronica innovativa che rientrano nell’ambito dei bandi della partnership europea KDT JU, a cui l’Italia ha aderito nel 2021 e destinati a rafforzare la resilienza dell’Ue e dei Paesi membri nelle tecnologie dell’elettronica. Sono previste diverse percentuali di agevolazioni per PMI, centri di ricerca e grandi aziende, con un contributo massimo di 2,5 milioni di euro.

Continua a leggere

Da Bergamo a Roma: ecco le 9 città italiane che diventeranno Smart Cities a impatto zero entro il 2030

Tra i 100 centri urbani scelti per diventare modelli di sostenibilità e innovazione ci sono anche nove città italiane. Si tratta di Bergamo, Milano, Torino, Bologna, Firenze, Prato, Padova, Parma e Roma che, entro il 2030, dovranno diventare città intelligenti a impatto climatico zero. Attraverso programmi e piani di investimento, che dovranno coinvolgere anche i cittadini, queste città indicheranno la strada per rendere tutti gli altri centri urbani europei carbon neutral entro il 2050.

Continua a leggere

Pallettizzatori, depallettizzatori e avvolgipallet non sono macchine pericolose: Bruxelles accoglie la richiesta di Ucima

Il Parlamento Europeo ha accolto la richiesta di Ucima di sopprimere un emendamento al nuovo Regolamento Macchine che inseriva pallettizzatori, depallettizzatori e avvolgipallet tra le macchine pericolose. Emendamento che, se approvato, avrebbe obbligato i costruttori di tali sistemi a farsi approvare preventivamente i modelli e le macchine da immettere sul mercato da enti notificati.

Continua a leggere

REPowerEU, la strategia dell’Europa per un’energia più accessibile, sicura e sostenibile (e per ridurre la dipendenza dal gas russo)

La Commissione Europea ha presentato REPowerEU, la strategia con cui intende ridurre la dipendenza energetica UE dal gas Russo. La strategia punta sulla diversificazione delle fonti di approvvigionamento, intensificando alcuni obiettivi stabiliti nel programma “Fit for 55”. Le azioni presentate, inoltre, sono volte a sostenere imprese e cittadini davanti al rincaro dei prezzi dell’energia e ad assicurare scorte nel caso le relazioni con la Russia dovessero ulteriormente deteriorare.

Continua a leggere

InvestEU, la Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti sbloccano miliardi di investimenti in tutta l’UE

La Commissione Europea ha firmato nuovi accordi con la Banca europea per gli investimenti (BEI) e il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) relativi al programma InvestEU, che punta a favorire la ripresa dell’economia dell’Unione dopo la pandemia di Covid-19, promuovendo sostenibilità, digitalizzazione e resilienza. Gli accordi firmati riguardano aspetti cruciali del programma e sbloccano miliardi di euro per finanziare gli investimenti delle imprese in tutta Europa.

Continua a leggere