Lavoro, il ministro Orlando: “Uno strumento comune in Europa per gestire la transizione digitale ed ecologica”

Intervenuto alla riunione informale dei ministri del Lavoro e delle politiche sociali, organizzata dalla presidenza francese del Consiglio UE a Bordeaux, il Ministro Orlando propone la creazione di uno strumento strutturale europeo per aiutare i lavoratori dell’UE a navigare gli effetti della transizione digitale e green sul mercato del lavoro. Lo strumento proposto, che secondo il Ministro eviterebbe che il prezzo delle transizioni ricada sulle fasce più vulnerabili della società, dovrebbe ricalcare quanto già fatto con Sure, ma con uno scopo più mirato e in combinazione con gli altri strumenti europei e nazionali a sostegno dei lavoratori.

Continua a leggere

Bruxelles rivede al ribasso la crescita del PIL dell’Italia: +4,1% nel 2022

La Commissione europea ha rivisto al ribasso le previsioni per la crescita del PIL italiano nel 2022 (+4,1%) rispetto a quanto stimato in autunno (dove si prevedeva una crescita del 4,3%). A pesare l’incertezza legata alla pandemia (che grazie alla campagna vaccinale dovrebbe però risolversi nel giro di qualche mese), il caro energia, i problemi legati agli approvvigionamenti e l’inflazione. Problemi che, seppur secondo le attese dovrebbero attenuarsi nella seconda metà dell’anno, perdureranno per tutto il 2022.

Continua a leggere

La Commissione europea cambia la tassonomia: “Gas naturale e nucleare vanno considerate fonti di energia sostenibili”

La Commissione europea ha presentato una modifica al regolamento sulla tassonomia europea (che stabilisce quali investimenti possono essere considerati sostenibili dai mercati finanziari) per includere anche alcune attività relative a gas naturale e nucleare tra quelle etichettabili come “investimenti sostenibili”. L’atto, frutto di una lunga e difficile mediazione tra posizioni contrastanti, dovrebbe entrare in vigore dal 1° gennaio 2023 se avrà l’OK Parlamento e Consiglio dell’Unione. 

Continua a leggere

Poli europei d’innovazione, il Governo invita i 45 soggetti scelti a rafforzarsi

Si avvicina la data in cui l’Unione Europea lancerà la call per la costituzione della rete degli European Digital Innovation Hub, o Poli per l’innovazione digitale. A questo appuntamento l’Italia rischia di presentarsi con una proposta frammentata. Per questa ragione il Governo ha incontrato i rappresentanti delle 45 proposte progettuali già dichiarate idonee a presentare la propria candidatura al bando europeo chiedendo loro un ulteriore sforzo per portare proposte forti in Europa.

Continua a leggere

European Digital Innovation Hub, ecco come nasceranno i poli che supporteranno l’innovazione delle imprese

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il decreto direttoriale che consentirà di individuare i poli di innovazione che saranno candidati al ruolo di European Digital Innovation Hub. Queste strutture dovrebbero ricevere fino a 194 milioni di euro (metà dall’Europa e metà dall’Italia) per strutturarsi e, successivamente, favorire i percorsi di digitalizzazione delle imprese.

Continua a leggere

Recovery Fund e bilancio europeo, c’è l’accordo: l’Italia ci guadagna, ricerca e digitale ci rimettono

I 27 Paesi dell’Unione hanno trovato l’accordo sul Recovery Fund. Per l’Italia aumentano le somme che sarà possibile chiedere in prestito. Il negoziato in sede di Consiglio Europeo ha portato anche al varo del budget UE per il periodo 2021-2027. L’ammontare complessivo del budget è pari a 1.074 miliardi di euro, meno di quanto originariamente previsto. A perdere risorse saranno anche Horizon Europe e il Digital Europe Programme.

Continua a leggere

I Digital Innovation Hub faranno rete con i Competence Center per accedere alle risorse europee

In queste settimane ferve il lavoro di coordinamento tra i Digital Innovation Hub di Confindustria e i Competence Center: un percorso fondamentale per portare in Europa dei soggetti in grado di accedere ai bandi che, dalla fine di quest’anno, metteranno a disposizione diversi miliardi di euro per promuovere la digitalizzazione. L’intervista a Valentina Carlini di Confindustria.

Continua a leggere

Intelligenza Artificiale, il Parlamento europeo chiederà più trasparenza e maggiori tutele per i consumatori

Aggiornare le norme di sicurezza sui prodotti, ma soprattutto offrire ai consumatori più trasparenza e maggiori tutele quando si trovano a interagire con sistemi in cui opera l’Intelligenza Artificiale. Questo in sintesi il contenuto della risoluzione votata in questi giorni dalla commissione Mercato interno del Parlamento europeo.

Continua a leggere

Europa, nel Green Deal 100 miliardi per la “transizione equa” delle regioni in crisi

Con il ‘Piano di investimenti per un’Europa sostenibile’, l’Unione Europea punta a raccogliere le risorse necessarie alla transizione Green, ben 1.000 miliardi di euro. Tutti gli Stati membri, le regioni e i settori devono contribuire alla transizione, ma alcune regioni saranno particolarmente colpite e subiranno una profonda trasformazione socioeconomica. Per questo viene introdotto un “meccanismo per una transizione equa” dotato di un fondo da oltre 100 miliardi che fornirà sostegno pratico e finanziario per aiutare i lavoratori e generare gli investimenti locali necessari. Dombrovskis: “L’Unione europea non è stata costruita in un giorno, e lo stesso vale per un’Europa verde”.

Continua a leggere