Foto di Fraunhofer ENAS.

Presto gli smartphone potrebbero avere uno spettrometro a infrarossi integrato

Misurare la qualità dell’aria, rilevare agenti patogeni nei cibi, riconoscere medicinali contraffatti, il tutto a portata di smartphone: è questo l’obiettivo dei ricercatori del Fraunhofer Institute for Electronic Nano Systems (ENAS), che stanno lavorando a un progetto per uno spettrometro a infrarossi adatto alla produzione di massa. Lo spettrometro può infatti essere prodotto con le tecnologie convenzionali per meno di un euro al pezzo, mentre suo peso ridotto (un grammo) lo rende adatto all’integrazione sui dispositivi smartphone.

Continua a leggere

Balto, il robot “made in Bolzano” che sanifica gli ambienti in base al modello dell’edificio

Balto, il robot sviluppato congiuntamente dai ricercatori del Fraunhofer Italia Innovation Engineering Center di Bolzano e dal Fraunhofer Institute for Industrial Engineering IAO di Stoccarda, è in grado di procedere autonomamente alla sanificazione di alcuni oggetti all’interno di un edificio, grazie al suo collegamento diretto con il processo di Building Information Modeling e ad un’apposita interfaccia che permette uno scambio di dati bidirezionale tra l’edificio e il robot.

Continua a leggere

Ridurre il consumo di energia grazie a sensori intelligenti: lo studio del Fraunhofer Institute

Lo studio Zepowel lighthouse del Fraunhofer Institute punta a dimostrare come attraverso l’utilizzo di sensori intelligenti sia possibile ridurre il consumo di energia derivante da un sempre maggiore utilizzo di oggetti connessi attraverso l’Internet of Things. Al termine del progetto, che si concluderà e metà 2021, l’Istituto presenterà due nodi di sensori, uno per le Smart City dedicato alla misurazione della qualità dell’aria e l’altro per il risparmio energetico nelle macchine industriali.

Continua a leggere

Utilizzare i dati anche negli impianti meno moderni: la soluzione del Fraunhofer Institute al problema dei formati e protocolli incompatibili

Gli informatici del Fraunhofer Institute for Manufacturing Engineering and Automation (IPA) hanno ideato StationConnector, una soluzione che permette di utilizzare al meglio i dati raccolti dalle macchine negli impianti produttivi anche quando vengono utilizzati protocolli e formati incompatibili. La soluzione permette così l’utilizzo dei dati anche in quegli impianti che non hanno ancora avviato il percorso di ammodernamento e che dispongono di dispositivi eterogenei di diverse generazioni e produttori, con formati e protocolli incompatibili.

Continua a leggere

Come ridurre lo spreco alimentare grazie all’intelligenza artificiale: lo studio del Fraunhofer Institute

I ricercatori del Fraunhofer Institute stanno lavorando a un modello che permetterebbe di ridurre lo spreco alimentare grazie ad algoritmi di intelligenza artificiale e di Machine Learning. Lo scopo dei ricercatori è quello di creare un ecosistema IT in cui gli attori coinvolti nella produzione e distribuzione del cibo mettono a disposizione i propri dati che, combinati con dati esterni (come comportamento dei consumatori e previsioni metereologiche), permetteranno di aggiustare la produzione e il prezzo di vendita del cibo per ridurne lo spreco.

Continua a leggere