Recovery Plan: Patuanelli anticipa i progetti del Ministero dello Sviluppo Economico per rilanciare l’industria

Potenziamento degli incentivi per industria 4.0 e allargamento dei beni agevolati, politiche per il reshoring, un sistema di trasferimento tecnologico più vicino al modello del Fraunhofer tedesco. Questi e molti altri sono i progetti che il Ministero dello Sviluppo Economico sta mettendo a punto per sfruttare le risorse che arriveranno in Italia dal Recovery Fund europeo. Nell’articolo le anticipazioni date Ministro Patuanelli nell’audizione alla Camera.

Continua a leggere

Patuanelli: “Ecco come saranno investite le risorse del Recovery Fund per le imprese”

Il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha presentato le priorità su cui puntare per rilanciare il tessuto produttivo del nostro Paese. I progetti riguarderanno tre grandi temi: supporto alla transizione digitale e all’innovazione; supporto alla transizione green; supporto e rafforzamento dei sistemi produttivi attraverso le filiere strategiche. Ecco le misure allo studio. 

Continua a leggere

Trasferimento tecnologico, nasce la Fondazione Enea Tech: in autunno i primi investimenti

Il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha firmato il decreto con il quale viene formalmente approvato lo statuto della Fondazione Enea Tech, sottoposta al suo controllo, che avrà il compito di gestire il “Fondo per il trasferimento tecnologico” attualmente dotato di risorse per 500 milioni di euro. I primi investimenti previsti in autunno

Continua a leggere

Al via la raccolta delle manifestazioni di interesse per il secondo IPCEI sulla Microelettronica

L’obiettivo del secondo Ipcei sulla Microelettronica è “aumentare la sicurezza e la sostenibilità della componentistica Microelettronica in Europa” favorendo “l’integrazione e la produzione di soluzioni a supporto dell’industria europea attraverso nuove tecnologie 5G e 6G, nuovi algoritmi di sicurezza dei sistemi di telecomunicazione e nuove attrezzature e processi di alta qualità da produrre in Europa”.

Continua a leggere

Ministero dello Sviluppo Economico, ecco le deleghe: a Manzella PMI e trasferimento tecnologico

A quasi un anno dalla formazione del Governo Conte II sono stati pubblicati in gazzetta ufficiale i decreti di assegnazione delle deleghe ai quattro sottosegretari. Tra le deleghe principali, a Mirella Liuzzi vanno telecomunicazioni e 5G, a , Gian Paolo Manzella PMI e Competence Center, a Alessia Morani concorrenza e artigianato e a Alessandra Todde crisi industriali ed energia.

Continua a leggere

Patuanelli: “Rafforzare gli investimenti privati puntando su Industria 4.0 e detassazione degli utili reinvestiti”

Secondo il ministro Patuanelli “Solo il binomio pubblico-privato può risollevarci dalla crisi economica”. Le risorse del Recovery Fund saranno “investite ampliando le aliquote previste dal pacchetto Transizione 4.0” e “facendo un ragionamento sulla detassazione totale degli utili reinvestiti in azienda”.

Continua a leggere

Patuanelli: “Al lavoro su Green e digitalizzazione: in arrivo Impresa 4.0 Plus e rafforzamento di Transizione 4.0”

Al primo posto, nel Piano di Rilancio che il Governo sta mettendo a punto dopo i lavori degli Stati Generali, ci sono transizione green e digitalizzazione. Lo conferma il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, che ha chiarito l’intenzione dell’esecutivo di alzare “già da quest’anno” le aliquote dei crediti d’imposta per la R&S e l’innovazione. Nuovi dettagli inoltre sono arrivati sul Piano Impresa 4.0 Plus, che introdurrà nuovi incentivi per gli investimenti nelle “tecnologie di frontiera” come Blockchain e Intelligenza Artificiale.

Continua a leggere

Il Mise al lavoro sul futuro degli incentivi: ecco come sarà Impresa 4.0 Plus

Iniziano a emergere dettagli su quello che sarà il Piano Impresa 4.0 Plus. La nuova piattaforma conterrà incentivi per favorire l’adozione di tecnologie (AI, Quantum Computing, Blockchain) e il raggiungimento di obiettivi (sicurezza sul lavoro, distanziamento sociale nelle linee produttive, la transizione verde, innovazione dei prodotti). Intanto il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha anche annunciato una revisione dei crediti d’imposta sulla Formazione 4.0 e la possibilità di legare defiscalizzazione e reshoring.

Continua a leggere

Transizione 4.0, Patuanelli: “Le imprese potranno scegliere tra il nuovo e il vecchio tipo di incentivi”

Nel giorno in cui la Corte dei Conti registra il decreto che rende operativo l’incentivo per le attività di ricerca, sviluppo, innovazione e design, parte integrante del Piano Transizione 4.0, il Ministro Patuanelli ha detto che le imprese potranno scegliere tra il nuovo metodo dei crediti d’imposta per l’acquisto dei beni strumentali e il vecchio sistema basato sulla maggiorazione degli ammortamenti.

Continua a leggere

Contributi sugli investimenti in economia circolare: Patuanelli firma il decreto attuativo

Il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha firmato il decreto attuativo che fissa i criteri, le condizioni e le procedure per la concessione e l’erogazione delle agevolazioni per la riconversione delle attività produttive verso un modello di economia circolare (previste dal Decreto Crescita). Le risorse disponibili sono pari a 210 milioni di euro, da erogare sotto forma di contributo alla spesa (fino al 20%) e finanziamento agevolato (del 50%). Dopo la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale seguirà un provvedimento per la presentazione delle domande.

Continua a leggere

Il ministro Patuanelli: “Iperammortamento per i beni delle aziende che riportano la produzione in Italia”

Tra le misure allo studio del Ministero dello Sviluppo Economico per il Recovery Plan che dovrà rilanciare la nostra economia vi è un incentivo sui beni delle aziende che rientrano in Italia, che potranno beneficiare dell’iperammortamento. La misura è stata ipotizzata dal Ministro Patuanelli nel corso di un’intervista in cui ha fatto riferimento anche ad una “supervalutazione dei capitali che vengono utilizzati per impiantare i nuovi stabilimenti in Italia” o alla “defiscalizzazione sul costo del lavoro per i primi anni”. 

Continua a leggere