Patuanelli: “Al lavoro su Green e digitalizzazione: in arrivo Impresa 4.0 Plus e rafforzamento di Transizione 4.0”

Al primo posto, nel Piano di Rilancio che il Governo sta mettendo a punto dopo i lavori degli Stati Generali, ci sono transizione green e digitalizzazione. Lo conferma il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, che ha chiarito l’intenzione dell’esecutivo di alzare “già da quest’anno” le aliquote dei crediti d’imposta per la R&S e l’innovazione. Nuovi dettagli inoltre sono arrivati sul Piano Impresa 4.0 Plus, che introdurrà nuovi incentivi per gli investimenti nelle “tecnologie di frontiera” come Blockchain e Intelligenza Artificiale.

Continua a leggere

Il Mise al lavoro sul futuro degli incentivi: ecco come sarà Impresa 4.0 Plus

Iniziano a emergere dettagli su quello che sarà il Piano Impresa 4.0 Plus. La nuova piattaforma conterrà incentivi per favorire l’adozione di tecnologie (AI, Quantum Computing, Blockchain) e il raggiungimento di obiettivi (sicurezza sul lavoro, distanziamento sociale nelle linee produttive, la transizione verde, innovazione dei prodotti). Intanto il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha anche annunciato una revisione dei crediti d’imposta sulla Formazione 4.0 e la possibilità di legare defiscalizzazione e reshoring.

Continua a leggere

Transizione 4.0, Patuanelli: “Le imprese potranno scegliere tra il nuovo e il vecchio tipo di incentivi”

Nel giorno in cui la Corte dei Conti registra il decreto che rende operativo l’incentivo per le attività di ricerca, sviluppo, innovazione e design, parte integrante del Piano Transizione 4.0, il Ministro Patuanelli ha detto che le imprese potranno scegliere tra il nuovo metodo dei crediti d’imposta per l’acquisto dei beni strumentali e il vecchio sistema basato sulla maggiorazione degli ammortamenti.

Continua a leggere

Contributi sugli investimenti in economia circolare: Patuanelli firma il decreto attuativo

Il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha firmato il decreto attuativo che fissa i criteri, le condizioni e le procedure per la concessione e l’erogazione delle agevolazioni per la riconversione delle attività produttive verso un modello di economia circolare (previste dal Decreto Crescita). Le risorse disponibili sono pari a 210 milioni di euro, da erogare sotto forma di contributo alla spesa (fino al 20%) e finanziamento agevolato (del 50%). Dopo la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale seguirà un provvedimento per la presentazione delle domande.

Continua a leggere

Il ministro Patuanelli: “Iperammortamento per i beni delle aziende che riportano la produzione in Italia”

Tra le misure allo studio del Ministero dello Sviluppo Economico per il Recovery Plan che dovrà rilanciare la nostra economia vi è un incentivo sui beni delle aziende che rientrano in Italia, che potranno beneficiare dell’iperammortamento. La misura è stata ipotizzata dal Ministro Patuanelli nel corso di un’intervista in cui ha fatto riferimento anche ad una “supervalutazione dei capitali che vengono utilizzati per impiantare i nuovi stabilimenti in Italia” o alla “defiscalizzazione sul costo del lavoro per i primi anni”. 

Continua a leggere

Credito d’imposta per ricerca, sviluppo e innovazione, ecco il testo del decreto attuativo

Ecco i contenuti del decreto attuativo che dà corpo al nuovo credito d’imposta per le attività di ricerca, sviluppo, innovazione e design, parte integrante del piano Transizione 4.0. Il documento include anche le definizioni delle attività di innovazione tecnologica finalizzate al raggiungimento di obiettivi di innovazione digitale 4.0 e di transizione ecologica premiati con l’incentivo al 10%.

Continua a leggere

Piano Transizione 4.0, il ministro Patuanelli ha firmato il decreto attuativo

Il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli ha firmato il decreto attuativo che dà corpo, a cinque mesi di distanza dal varo della Legge di Bilancio, ai nuovi crediti di imposta per ricerca, sviluppo, innovazione e per l’acquisto dei beni strumentali: una misura “che è già pluriennale e che dovrà assolutamente diventare strutturale nella prossima legge di bilancio”.

Continua a leggere

Il contagio come responsabilità penale dell’imprenditore, Patuanelli: “Ci occuperemo del tema”

“Governo e Parlamento si dovranno occupare di questo tema”, ha detto il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, riferendosi alla responsabilità penale dell’imprenditore qualora un dipendente si dimostri positivo al Covid-19, dopo che (con il Cura Italia) il contagio è stato equiparato all’infortunio sul lavoro.

Continua a leggere

Transizione 4.0, tutti i dettagli della proposta del Mise per rafforzare il piano

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha formulato il testo della norma che potrebbe già entrare nel prossimo Decreto Rilancio. Si prevede la proroga del Piano Transizione 4.0 (ex Impresa 4.0, ex Industria 4.0) a tutto il 2022 con l’aumento di alcune aliquote tra cui l’ex superammortamento (dal 6% al 10%). C’è anche la sanatoria per l’indebita fruizione del credito d’imposta per R&S. Le misure varrebbero oltre 14 miliardi per il periodo 2022-2027. Tutti i dettagli nell’articolo.

Continua a leggere

Patuanelli dice di sì: “Stabilizzazione per 3 anni di Industria 4.0 e fruizione immediata dei crediti di imposta”

Stabilizzazione per tre anni del piano Transizione 4.0, anticipo al 2020 delle quote dei crediti d’imposta che spetterebbero dal 2021 e un rafforzamento delle aliquote del credito d’imposta per Ricerca e Sviluppo. Ne ha parlato il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli in occasione dell’audizione davanti alle Commissioni Finanze e Attività produttive della Camera

Continua a leggere

Decreto aprile: che cosa ha detto Conte sulle misure in arrivo per il sostegno all’economia

Durante l’informativa al Parlamento sulla ripresa delle attività economiche collegata all’avvio della cosiddetta fase due, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha anche ripercorso le principali misure di sostegno all’economia che saranno contenute in quello che è stato finora definito “Decreto Aprile” ma che ormai sarà necessariamente firmato a maggio. Ecco che cosa ha anticipato il premier.

Continua a leggere