I crediti d’imposta del Piano Transizione 4.0 potranno essere ceduti a banche e fornitori

Secondo un emendamento proposto dai relatori di maggioranza al disegno di legge di conversione del decreto rilancio, i crediti d’imposta introdotti dal Piano Transizione 4.0 per gli acquisti di beni strumentali e per Ricerca, sviluppo, innovazione e design potranno essere ceduti, anche parzialmente, sia ai propri fornitori che agli istituti di credito

Continua a leggere

Transizione 4.0, Patuanelli: “Le imprese potranno scegliere tra il nuovo e il vecchio tipo di incentivi”

Nel giorno in cui la Corte dei Conti registra il decreto che rende operativo l’incentivo per le attività di ricerca, sviluppo, innovazione e design, parte integrante del Piano Transizione 4.0, il Ministro Patuanelli ha detto che le imprese potranno scegliere tra il nuovo metodo dei crediti d’imposta per l’acquisto dei beni strumentali e il vecchio sistema basato sulla maggiorazione degli ammortamenti.

Continua a leggere

Imprese e innovazione, nel piano Colao il ritorno di super e iperammortamento

Nel piano Colao (testo integrale disponibile nell’articolo) una strategia per il rilancio dell’Italia che punta molto su digitalizzazione e innovazione. Nel capitolo dedicato a Imprese e Lavoro si propone il ritorno al vecchio sistema di super e iperammortamento con aliquote maggiorate, incentivi per il rientro delle produzioni in Italia, il rafforzamento dell’ACE e ulteriori strumenti per rafforzare la capitalizzazione delle imprese.

Continua a leggere

Piano Transizione 4.0, proroga e potenziamento arriveranno: ecco le opzioni in campo

Per introdurre l’attesa proroga e il potenziamento del Piano Transizione 4.0 (prima previsto e poi escluso dal testo del decreto Rilancio) sono allo studio diverse opzioni. L’intervento potrebbe avvenire (in parte) già nella fase di conversione legge del decreto Rilancio, mentre con la prossima legge di bilancio arriverebbe la proroga al 2022. Nell’articolo gli scenari, le proposte in campo e le risorse necessarie. Vi proponiamo inoltre il testo di alcuni emendamenti presentati in Commissione Bilancio alla Camera.

Continua a leggere

Piano Transizione 4.0, il ministro Patuanelli ha firmato il decreto attuativo

Il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli ha firmato il decreto attuativo che dà corpo, a cinque mesi di distanza dal varo della Legge di Bilancio, ai nuovi crediti di imposta per ricerca, sviluppo, innovazione e per l’acquisto dei beni strumentali: una misura “che è già pluriennale e che dovrà assolutamente diventare strutturale nella prossima legge di bilancio”.

Continua a leggere

Transizione 4.0, tutti i dettagli della proposta del Mise per rafforzare il piano

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha formulato il testo della norma che potrebbe già entrare nel prossimo Decreto Rilancio. Si prevede la proroga del Piano Transizione 4.0 (ex Impresa 4.0, ex Industria 4.0) a tutto il 2022 con l’aumento di alcune aliquote tra cui l’ex superammortamento (dal 6% al 10%). C’è anche la sanatoria per l’indebita fruizione del credito d’imposta per R&S. Le misure varrebbero oltre 14 miliardi per il periodo 2022-2027. Tutti i dettagli nell’articolo.

Continua a leggere

Patuanelli dice di sì: “Stabilizzazione per 3 anni di Industria 4.0 e fruizione immediata dei crediti di imposta”

Stabilizzazione per tre anni del piano Transizione 4.0, anticipo al 2020 delle quote dei crediti d’imposta che spetterebbero dal 2021 e un rafforzamento delle aliquote del credito d’imposta per Ricerca e Sviluppo. Ne ha parlato il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli in occasione dell’audizione davanti alle Commissioni Finanze e Attività produttive della Camera

Continua a leggere
Carlo Bonomi

Bonomi (Confindustria): “Incentivi per Industria 4.0 diventino liquidità immediata per le imprese”

Nella visione di Bonomi Industria 4.0 deve restare una delle priorità su cui puntare per far ripartire gli investimenti privati. Ma il sistema attualmente previsto dal piano Transizione 4.0, basato su crediti di imposta che si fruiscono in cinque anni, non è adatto a questa fase in cui le aziende soffrono carenze di liquidità. La proposta shock del presidente designato di Confindustria…

Continua a leggere

Patuanelli: “Nel decreto aprile 15 miliardi a fondo perduto per le micro imprese”. Ma Industria 4.0 non è più una priorità…

Il ministro Patuanelli ha annunciato che nel prossimo decreto aprile ci saranno diverse misure a fondo perduto per autonomi e imprese. I 55 miliardi di deficit, che si aggiungono ai 25 del Cura Italia, esauriranno le possibilità di manovra a carico delle finanze nazionali. Per ulteriori interventi, tra cui l’annunciato rafforzamento del piano Transizione 4.0, occorrerà quindi attendere il Recovery Fund europeo. Ma la priorità sarà data agli incentivi per il reshoring…

Continua a leggere

Piano Transizione 4.0, in arrivo già nel 2020 un forte aumento di aliquote e tetti degli incentivi

Potrebbe arrivare già da metà 2020 un importante rafforzamento del Piano Transizione 4.0. Lo conferma Andrea Bianchi, Direttore delle Politiche Industriali di Confindustria, in un’intervista esclusiva al nostro giornale. Si parla di un sostanzioso aumento (fino al raddoppio) delle aliquote più basse, come quelle per gli investimenti in Ricerca e Sviluppo (attualmente al 12%) o per l’acquisto di beni strumentali (attualmente al 6%), ma anche di un innalzamento dei tetti di investimento per l’acquisto dei beni 4.0.

Continua a leggere