Produzione più efficiente con il tool di auto-monitoraggio e auto-misurazione di PTC

Un tool di auto-monitoraggio e auto-misurazione per risolvere le problematiche in ciclo chiuso e ottimizzare i processi di trasformazione: è quello che promette la nuova soluzione ThingWorx Digital Performance Management (DPM) di PTC, presentata oggi durante l’evento virtuale Manufacturing Live.

Pubblicato il 04 Nov 2021

DPM_production_dashboard_hmi

Un tool di auto-monitoraggio e auto-misurazione per risolvere le problematiche in ciclo chiuso e ottimizzare i processi di trasformazione: è quello che promette alle aziende manifatturiere la nuova soluzione ThingWorx Digital Performance Management (DPM) di PTC, presentata oggi durante l’evento virtuale Manufacturing Live.

DPM consentirà di controllare dettagliatamente le performance delle linee produttive, analizzare i colli di bottiglia che si verificano in produzione e validare economicamente i risultati degli investimenti.

La soluzione opera con una metodologia semplice e universale, basata su una delle metriche aziendali più comprensibili: le ore. Si tratta di una metrica efficace sia per gli addetti alla produzione, ovvero i lavoratori in prima linea, sia per i manager e i dirigenti, e costituisce così una solida base per pervenire a una soluzione su scala aziendale.

DPM consente di oggettivare gli investimenti dal punto di vista economico, validando i risultati dei processi di trasformazione digitale con dati di produzione in tempo reale e miglioramenti finanziari facili da calcolare.

DPM è stata realizzata da PTC per consentire alle aziende, nel dettaglio, di: identificare correttamente i problemi di performance che incidono sull’efficienza; abilitare gli addetti alla produzione a intraprendere le più opportune azioni correttive; riuscire a comprendere dove si verificano i colli di bottiglia, quali siano le loro cause e quali siano le aree a maggiore criticità su cui è fondamentale concentrarsi per ottenere un vero miglioramento; misurare oggettivamente i risultati con indicatori di performance per verificare che le azioni intraprese producano gli esiti desiderati; riuscire ad ottenere risultati in termini sia di tempo che di scalabilità in modo rapido (90 giorni).

“Le aziende manifatturiere considerano essenziale la trasformazione digitale, ma spesso dai processi di trasformazione sperimentano solo dei miglioramenti incrementali e non dei veri progressi su larga scala”, afferma in una nota Craig Melrose, EVP Digital Transformation Solutions di PTC.

“La nuova soluzione ThingWorx DPM di PTC è uno strumento che consente alle aziende di ottenere miglioramenti produttivi di grande valore e di risolvere le tipiche sfide legate all’efficienza e alla scalabilità del processo di trasformazione”.

Valuta la qualità di questo articolo

G
Daniela Garbillo

Giornalista pubblicista con 30 anni di esperienza di redazione, coordinamento e direzione maturata presso case editrici, gruppi e associazioni in diversi settori, dalle tecnologie innovative alle energie rinnovabili, dall'occhialeria al beauty, all'architettura. All'attivo anche importanti esperienze in comunicazione, organizzazione di eventi e marketing.

email Seguimi su

Argomenti


Canali

Articoli correlati

Articolo 1 di 5